• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Ragni di Lecco, nuovo Presidente Matteo Della Bordella

A sx Fabio Palma, a dx Matteo Della Bordella. Foto @ Ragni di Lecco

E’ stata un’assemblea partecipata quella di ieri sera dei Ragni di Lecco che ha eletto come nuovo presidente Matteo Della Bordella. Maglione Rosso dal 2006, classe 1984, varesotto ed ingegnere gestionale. Il suo curriculum alpinistico è davvero eccezionale con numerose prime salite su pareti difficili non solo nei luoghi più remoti del mondo, ma anche vicino a casa. Sempre con uno stile pulito, etico, by fair means. Un esempio di alpinismo “bello”, che siamo certi caratterizzerà il suo mandato. 

Ad affiancare Matteo ci sarà il nuovo consiglio direttivo, nominato anch’esso ieri, composto da Dimitri Anghileri; Carlo Alde’, Luca Schiera, Luca Passini, Simone Pedeferri e Matteo De Zaiacomo.

A tutti loro vanno le congratulazioni di montagna.tv e gli auguri di buon lavoro. 

Un saluto lo vogliamo fare anche all’ex presidente uscente Fabio Palma (potete leggere la sua lettera qui), che ha accompagnato i Ragni negli ultimi 6 anni, e che lascia il Gruppo in ottime mani.

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

  1. Speriamo che continui a fare Alpinismo come los a fare solo lui. Che fortuna i Ragni con quesi Ingegneri illuminati che però non sono di Lecco. Sono stati bravi a capire che dovevano guardare fuori per rinascere

  2. Ho sempre guardato male i gruppi ma i Ragni di questi anni sono un fenomeno da studiare e mi ha sconfessato. Come siano riusciti, in tempi di individualismo esasperato, particolarmente marcato nell’alpinismo, a risorgere è un vero e proprio caso. Palma ha avuto l’intelligenza di azzerare tutto e, penso al Cai ma altre situazioni nazionali come la Rai, si dovrebbe guardare a quello che ha fatto con attenzione. Della Bordella al comando è un altro bellissimo segnale, hanno messo in cima il migliore e sotto di lui i migliori. Meritocrazia al comando. In Italia chi lo fa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.