• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Film, Primo Piano

La promozione del territorio passa anche attraverso il cinema

La promozione territoriale passa anche attraverso la cultura, in questo caso il cinema. Così accade in Alto Adige, regione certo ricca ed aiutata dall’autonomia, che ha deciso di sponsorizzare la propria immagine finanziando progetti cinematografici e televisivi.

L’attenzione è ovviamente alla ricaduta sul territorio, come viene spiegato: “Il sostegno viene accordato indipendentemente dalla sede della casa di produzione richiedente, sulla base della spesa sul territorio prevista, che deve corrispondere ad almeno il 150% del finanziamento richiesto” ed ancora: “Il fondo è destinato alla realizzazione di un effetto territoriale: attraverso questo strumento si vogliono attirare investimenti capaci di contribuire allo sviluppo delle infrastrutture cinematografiche”.

Quest’anno alla Film Fund & Commission di IDM Alto Adige sono giunte 23 proposte, 13 delle quali hanno ricevuto il parere positivo, per uno stanziamento complessivo della provincia di 2.591.000 euro. Il rientro previsto in termini di immagine turistica, ma anche posti di lavoro è stimato in 3,5 milioni di euro.

Dei progetti finanziati, 7 sono altoatesini, 4 tedeschi, 2 arrivano dalle altre regioni italiane e uno dal Belgio. Tra questi, c’è il film “Honey in the head” del regista Til Schweiger (noto soprattutto come attore , tra cui in “Bastardi senza gloria” di Quentin Tarantino), che avrà un cast stellare (Nick Nolte, Matt Dillon, Jacqueline Bisset, Emily Mortimer e Billy Bob Thornton).

Finanziata anche la serie televisiva, nota al grande pubblico, “Un passo dal cielo”, interpretato da Terence Hill. Tra le produzioni locali anche un documentario di Reinhold Messner, “Die große Zinne”, che in italiano è la Cima Grande di Lavaredo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.