• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Salva migrante incinta al confine tra Italia e Francia, guida alpina rischia 5 anni di carcere

Foto @ ANSA – CNSAS

Una guida alpina francese rischia cinque anni di carcere per aver soccorso una donna nigeriana, all’ottavo mese di gravidanza, che il 10 marzo stava cercando di attraversare il confine tra Italia e Francia insieme al marito ed ai due figli piccoli. L’uomo è stato indagato dalla magistratura francese per violazione delle leggi sull’immigrazione. A renderlo noto, con un comunicato stampa, un’associazione umanitaria.

La guida ha incontrato la donna, il marito e i figli di due e quattro anni in mezzo alla neve, nei pressi del passo del Monginevro, a 1900 metri di altitudine, e li ha caricati in auto per raggiungere l’ospedale alle porte di Briançon, in Francia.

Un pattuglia della Gendarmerie ha però bloccato l’auto contestando all’uomo il fatto che aveva a bordo dei clandestini privi di documenti. Proprio in quegli istanti, la donna ha cominciato ad avvertire le doglie del parto e la guida ha chiesto che venisse consentito di raggiungere l’ospedale al più presto. La Gendarmerie ha quindi deciso di trattenere la guida alpina, che è poi stata condotta in caserma, e di far arrivare un’ambulanza per la donna che è stata portata in ospedale, dove ha partorito. 

 

Fonte @ ANSA

 

Articolo precedenteArticolo successivo

6 Comments

  1. Possiamo lanciare una campagna di solidarietà per questa guida alpina? E’ inaudito che possa rischiare il carcere per questo…

    1. Perchè questo è l’articolo originale e l’altro no? Puoi escludere che i francesi abbiano modificato la notizia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *