• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

In Valle d’Aosta un progetto contro lo spopolamento in montagna

Aosta: i distretti sanitari dell’Usl Valle d’Aosta

Favorire lo sviluppo di servizi socio-sanitari per la lotta contro lo spopolamento delle aree montane e rurali: è l’obiettivo del progetto ‘MisMi‘ (Modello integrato di salute per una montagna inclusiva) che si sviluppa nell’ambito del Programma Interreg V-A Italia-Francia ‘Alcotra’ e sarà presentato martedì 20 marzo ad Aosta.

Ente capofila è l’Usl della Valle d’Aosta mentre il Comune di Aosta, in qualità di ente capofila del Piano di Zona, partner progettuale, coordina l’azione denominata ‘Wp3-Servizi di prossimità reti sociali e sanitarie’ con l’obiettivo di “rendere i territori maggiormente rispondenti ai bisogni e alle istanze dei propri abitanti, prevenendo il disagio e rafforzando la coesione e l’inclusione sociale“.

Gli attori del progetto MisMi sono gli animatori di comunità e gli infermieri di famiglia e di comunità che opereranno nei distretti di Morgex e Aosta. Altri partner: l’Istituto Superiore Mario Boella, l’Institut Formation Recherche Medicine de Montagne (Ifremmont), le Centre Hospitalier Intercommunal Albertville-Moutiers, le Centre Intercommunal Action Sociale Versant d’Aime e l’Ehpad Bozel.

 

Fonte @ ANSA

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *