• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Trekking

#DestinazioneK2 Gian Luca Gasca ce l’ha fatta

@Gian Luca Gasca, CAI

Dopo aver raggiunto il campo base del K2, meta finale del suo lungo viaggio, Gian Luca Gasca è tornato a Skardu dopo i giorni del treeking.

Gasca, lo ricordiamo, era partito il primo agosto per un pioneristico viaggio attraverso Europa e Asia per raggiungere il Pakistan con i mezzi pubblici (con una piccola variante in aereo causa problemi con i visti) e poi iniziare il treeking fino alle pendici della seconda montagna della terra.

Queste le sue impressioni arrivato al Circo Concordia: “Con tempo perfetto siamo arrivati al Circo Concordia, a circa 4.650 metri di quota. Solo il K2, meta finale di questo viaggio, non si voleva svelare. Era quasi interamente coperto dalle nuvole, tranne la sua base che lasciava intravedere una parte di sperone Abruzzi. È stato magico e commovente quando, di colpo, la vetta si è palesata e in me che non si dica l’intera copertura nuvolosa si è diradata lasciando finalmente libera la piramide. Non avrei mai pensato di arrivare fin qui e per questo devo un grande grazie al CAI che mi ha concesso quest’opportunità più unica che rara. Quando si sogna troppo a lungo qualcosa spesso si rischia di rimanere delusi, ma non è stato questo il caso”.

Una volta ritornato a Skardu ha potuto riprendere le comunicazioni online, su Facebook ha scritto: “Nelle prossime ore cercheremo di rifocillarci (basta che non siano chapati e uova sode) e riposare e controllerò cosa abbia combinato il mio staff in mia assenza”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.