• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
I nostri lettori, Itinerari, Primo Piano, Turismo

I nostri lettori: Un viaggio a piedi da costa a costa attraversando il cuore della Sardegna

“Sono un ragazzo di 21 anni di Genova, amante di Geografia fin dall’infanzia, attivo nelle politiche di sostenibilità e nell’Escursionismo, spesso nei miei viaggi copro lunghe distanze per scoprire meglio il territorio e sensibilizzare il mondo con fotografia e documenti”. Così si descrive Pietro Ienca, ideatore del progetto Tripinyourshoes, che iniziò nel 2014 quando dal Passo della Cisa (sopra La Spezia), raggiunse il Gran Sasso (Corno Grande 2913 mt) in Abruzzo in 27 giorni; percorrendo la GEA (Grande Escursione appenninica) e parte del “Sentiero Italia”.

“Da quel viaggio mi sono reso conto quanto possa essere grandioso e soddisfacente scoprire e documentare il nostro pianeta attraverso lunghi percorsi escursionistici. Negli ultimi anni la mia passione per il trekking mi ha portato ad effettuare altri lunghi cammini, con l’obiettivo sempre più importante di far conoscere soprattutto ai giovani questo tipo di turismo, e l’importanza della sostenibilità in tutti gli aspetti della vita, anche nei momenti di svago”.

Ultimo dei suoi viaggi quello raccontato dal video che vi proponiamo: un cammino a piedi attraversando da Costa a Costa la Sardegna, dall’Ogliastra alla penisola del Sinis, da Cala Luna a Capo Mannu lungo il 40° parallelo.

“Da Cala Luna, risaliamo la Codula per raggiungere Urzulei, dopo entriamo nel magnifico Gennargentu innevato, toccando i 1800 mt sul Bruncu Spina (unica località sciistica della Sardegna). La seconda parte del cammino attraversa molti paesi del centro Sardegna (Tonara-Sorgono-Ortueri-Ulà Tirso) fino ad attraversare la parte più a Sud dell’altopiano di Abbasanta.
Il cammino si chiude nel Promontorio di Capo Mannu a 22 km da Oristano”.

“Alla fine della lunga camminata – scrive Pietro – ci si rende conto di aver appena attraversato non un’isola, ma una civiltà”.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.