• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano, Senza categoria

El Valor del Miedo, la nuova via sul Cerro Murallon di Bacci, Bernasconi e Della Bordella

Arrivano le prime informazioni sulla grandiosa salita dei Ragni di Lecco Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella e David Bacci sul Cerro Murallon: El Valor del Miedo, il valore della paura, una via sulla parete Est, pare finora inviolata, di 1000 metri e difficoltà 9D+/M6/A2. 

Di seguito le prime anticipazioni di Della Bordella, che rimarrà in Patagonia “ancora per un bel po’” con  Bernasconi. Bacci invece è già tornato in Italia. 

“Pura avventura in stile alpino su una delle pareti più ingaggiate e selvagge da me mai viste, immersa in una Patagonia che non ci ha mai fatto sconti. Un grande successo da tutti i punti di vista, ma dove secondo me la vera differenza l’ha fatta una grandissima squadra, è stato fantastico condividere questi intensissimi 30 giorni di spedizione con due grandi amici!

A proposito della via: dovrebbe trattarsi della prima salita dell’immensa parete Est del Cerro Murallon, 1000 metri di roccia e ghiaccio; avevamo una finestra di bel tempo molto corta e l abbiamo spremuta fino all’ ultima goccia. Partiti il 4 febbraio, siamo arrivati in cima alle 13 del giorno successivo con il brutto tempo che ormai ci aveva presi in pieno, abbiamo provato una discesa dallo sconosciuto versante opposto con visibilità molto ridotta e, pur sbagliando strada siamo stati fortunati e bravi a scendere comunque…”. 

Ora non resta che attendere foto ed i maggiori dettagli promessi da Della Bordella, sebbene, da ciò che è stato raccontato finora, possiamo dire che non ci si poteva aspettare nulla di diverso da quest’ottima performance dai Ragni di Lecco, dato che ci hanno ben abituati ad un alpinismo leggero, esplorativo e sempre di alto livello.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.