• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpi e pareti, Alpinismo, Alta quota, Karakorum, Primo Piano

26 luglio 2014, tanti alpinisti in vetta al K2

In-vetta-al-K21-300x183.jpg
In vetta al K2
In vetta al K2 (photo archivio)

SKARDU, Pakistan – È stata una giornata eccezionale quella di ieri al K2. Tanti alpinisti infatti sono andati in vetta al difficile ottomila del Karakorum, al momento pare una ventina, forse un record ma in ogni caso un numero eccezionale per un singolo giorno: non solo Michele Cucchi e 6 alpinisti pakistani della spedizione K2 60 Years later, ma anche altri, in primis gli italiani.

A distanza di alcune ore dal momento della cima arrivano le conferme da parte dei team internazionali sui tentativi di ieri al K2. Tenendo conto che finché tutti le persone non sono rientrate al campo base, la scalata non può dirsi ancora finita, almeno in termini di successo, riepiloghiamo intanto coloro che ieri hanno toccato gli 8611 metri della montagna.

Gli italiani sono stati Tamara Lunger, Giuseppe Pompili (come confermato sul suo sito), Klaus Gruber e Michele Cucchi, salito con i suoi compagni di spedizione pakistani Ali Durani, Ghulam Mahdi, Rehmat Ullah Baig, Rozie Ali, Hassan Jan, Muhammad Sadiq. C’erano i cechi Travnicek Jan e Radek Jaros (come si legge dai siti cechi), che ieri ha conquistato il suo 14esimo ottomila. C’era l’inglese Adrian Hayes, il pakistano Amin Baig, lo spagnolo Ferran Latorre: per quest’ultimo, esattamente a 10 anni di distanza si tratta del coronamento di un sogno. Il 26 luglio del 2004 infatti, aveva dovuto rinunciare alla cima dal campo 4 per aiutare insieme a Silvio Gnaro Mondinelli e ad altri compagni Edurne Pasaban e Juanito Oiarzabal che stavano male, a scendere dal K2.

Stando ad Explorersweb c’erano in cima anche i nepalesi Dawa Yangzum, Pasang Lhamu Sherpa, Maya Sherpa, Lakpa Sherpa e altri sherpa (forse una decina, ma non è chiaro al momento), il pakistano Basheer, Al Hancock dal Canada, Luo Jing dalla Cina e la neozelandese Chris Jensen Burke.

Gli americani Alan Arnette (che ha salito il K2 per la lotta all’ Alzheimer), Matthew Dupuy, Garrett Madison sono invece arrivati questa mattina: stando a quanto appena scritto sul blog di Arnette in vetta oggi c’erano anche Kami Rita Sherpa, Fur Kancha Sherpa e Kami Tshering Sherpa. Explorersweb aggiornava pochi minuti fa altre cime di oggi, tra cui comparirebbero anche il finlandese Samuli Mansikka e probabilmente un team internazionale.

Ad ogni modo i dati vanno presi ancora come provvisori e da verificare. Avremo conferme, smentite e specifiche sull’uso dell’ossigeno non appena gli alpinisti saranno rientrati al campo base. Oggi infine altre persone dovrebbero tentare la cima del K2: tra questi ci dovrebbero essere i greci Alexandros Aravidis e Panagiotis Athanasiadis, lo spagnolo Miguel Ángel Pérez e l’americana Cleo Weidlich con i suoi sherpa.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Un grosso ricordo ed emozione, per W.Bonatti e K.Unterkircher…e complimenti a tutti voi splendidi nel cielo come sempre!!!!Grandi…Grandi….Magnifici!!!!

Rispondi a IVAN Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.