• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo

Aperta la via “No Mafia” a Capaci

Sopra a dove avvenne la strage di Capaci ora sorge la via “No Mafia”. Gli autori sono Daniele Bagni e Luciano Bizzotto, due alpinisti piemontesi e istruttori del CAI di Chivasso, che hanno aperto questo nuovo tracciato di media difficoltà, lungo 100 metri e che prevede tre tiri.