skinvisitfiemmejpg
Advertisement

Defibrillatori in ogni rifugio: sì o no?

|

Sorry, this entry is only available in Italiano.

Condividi questo articolo:
 

Ti suggeriamo anche...

6e0f2a4e1336913e67a1a6f84615291cpng

2 risposte per “ Defibrillatori in ogni rifugio: sì o no?”

  1. dudu says:

    Assolutamente sì, mettiamo i defibrillatori in ogni rifugio alpino,ovviamente previa formazione all’uso dei vari gestori , è un costo relativamente basso che vale la pena affrontare, anche una sola vita salvata giustifica l’investimento!

  2. max says:

    Certamente, i defibrillatori sono utili, anche se non indispensabili dato che negli ultimi 50 anni non si è verificato nessun caso. Ma, secondo me, chi condurrà i corsi per la formazione e l’aggiornamento del personale deve farlo GRATUITAMENTE e a sue spese. Infatti stiamo assistendo al fenomeno del dilagare di corsi di formazione, aggiornamento, certificazione, riconversione e chi più ne ha più ne metta che sono un costo per lo stato ( regioni ) e una spesa per chi li segue. Inoltre, per mia esperienza personale, molte volte saono tenuti da personale veramente poco qualificato.

Commenti chiusi

Montagna.TV è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano, atto n° 156/2008 del 04/03/2008
Partita IVA: 01714530225 - Tutti i diritti sono riservati © 2008-2015 - Note legali / Disclaimer
Progetto, sviluppo e hosting a cura di Tetragono