Benessere – Montagna.TV http://www.montagna.tv/cms Le notizie della montagna in tempo reale Thu, 18 Jan 2018 16:55:22 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.1 Inizia un mese di yoga in Valle d’Aosta http://www.montagna.tv/cms/108277/inizia-un-mese-di-yoga-in-valle-daosta/ http://www.montagna.tv/cms/108277/inizia-un-mese-di-yoga-in-valle-daosta/#respond Wed, 17 May 2017 09:43:41 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=108277 AOSTA — A partire dal 27 maggio, in Valle d’Aosta sono previsti alcuni appuntamenti per gli appassionati di yoga o per chi si vuole avvicinare a questa disciplina (qui il programma completo): si comincia con l’insegnante Anna Inferrera, in piazza Chanoux ad Aosta, per preseguire il 3 e 4 giugno a Bard e Forte di Bard, il 10 e 11 giugno a Pont Saint Martin e Machaby e il 17 e 18 giugno a Farettaz, Chemp e Coumarial.

Il primo appuntamento è sabato 27 maggio: ci si ritrova alle 14.30 per la registrazione e la consegna del “kit” per i partecipanti, con inizio della pratica alle 15.00. Un’ora e 30 circa di sessione di Prana Yoga Flow. L’ingresso all’evento è gratuito (ci si può iscrivere qui) grazie al sostegno della Regione della Valle d’Aosta, partner anche per gli altri appuntamenti, che proseguono fino al 18 giugno.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/108277/inizia-un-mese-di-yoga-in-valle-daosta/feed/ 0
8 motivi per cui camminare allunga la vita http://www.montagna.tv/cms/104531/8-motivi-per-cui-camminare-allunga-la-vita/ http://www.montagna.tv/cms/104531/8-motivi-per-cui-camminare-allunga-la-vita/#respond Fri, 10 Mar 2017 14:30:42 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=104531 Il corpo umano, scientificamente, è fatto per camminare. Oltre a questa attitudine naturale inoltre camminare in maniera seppur moderata, ma costante, può allungare l’aspettativa di vita, anche di 3 anni. La giornalista Elena Casiraghi, sulle pagine de “La Gazzetta dello Sport” ha elencato gli 8 motivi principali, che qui vi riproponiamo:

1-rafforza il cuore, riducendo la probabilità di incorrere in malattie cardiache e abbassando il livello di colesterolo “cattivo” mentre alza quello “buono”;

2-dimuiscono le probabilità di contrarre un cancro, secondo recenti studi scientifici in particolare al colon, al seno e all’utero;

3-aumenta la capacità celebrale e la memoria, perché camminando aumenta il flusso di sangue non solo ai muscoli, ma anche al cervello, con la conseguente maggiore irrorazione dei tessuti;

4-il cervello invecchia meno velocemente e si previene la demenza, infatti il movimento quotidiano evita il restringimento fisiologico del cervello con il passare degli anni;

Fonte: La Gazzetta dello Sport

5-migliorano sia l’umore che la qualità del sonno, perché una camminata, soprattutto se veloce, è un ottimo antidepressivo perché si rilascia endorfina che riduce stress e ansia;

6-si favorisce l’attivazione della vitamina D, migliorando il metabolismo delle ossa e riducendo il rischio dell’osteoporosi;

7-dà energia, perché aumentando al circolazione aumenta anche l’apporto di ossigeno e così aumenta a sua volta il metabolismo basale;

8-forse più scontato ma non certo meno importante, camminare fa dimagrire. Come quando i nostri antenati primitivi dovevano procacciarsi il cibo nei periodi di carestia, i nostri geni si ricordano ancora che nel caso di un attività costante possono sempre attivare il processo di ossidazione dei grassi per trarre le energie necessarie all’attività, cosi riducendo gli accumuli che abbiamo nel nostro corpo.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/104531/8-motivi-per-cui-camminare-allunga-la-vita/feed/ 0
Un weekend di yoga e alimentazione nell’Oasi Zegna http://www.montagna.tv/cms/95728/un-weekend-di-yoga-e-alimentazione-nelloasi-zegna/ http://www.montagna.tv/cms/95728/un-weekend-di-yoga-e-alimentazione-nelloasi-zegna/#respond Wed, 29 Jun 2016 07:57:06 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=95728 BIELLA — Da venerdì 15 a domenica 17 luglio, nell’Oasi Zegna si terrò un seminario condotto da due esperti: Elisabetta Salerio (Yoga Master) e il Dott. Attilio Speciani (Immunologo clinico).

Un ritiro per comprendere il legame profondo che unisce le due discipline e imparare a utilizzare entrambe per ritrovare equilibrio e benessere tra Mente, Corpo e Spirito. Una preziosa occasione per imparare ad adottare uno stile alimentare che guidi all’assimilazione e all’utilizzazione sana dell’energia del sole, nel rispetto dei bisogni individuali.

In programma anche un’uscita nel Bosco del Sorriso, un luogo esperienziale immerso tra abeti, faggi e betulle, dove avvolti da odori e suoni della natura si farà una Meditazione dei Sassolini per coltivare la consapevolezza e la gioia.

PROGRAMMA

Venerdi 15 Luglio
Arrivo a Bielmonte presso Albergo Bucaneve alle ore 18. Cena e introduzione al seminario a cura di con Elisabetta Salerio e Attilio Speciani. Pernottamento

Sabato 16 Luglio 2016
Ore 8 PranaHealingFlow Summer Detox Practice (con Elisabetta Salerio)
Ore 10,00 Brunch
Ore 11-16 Camminata silenziosa di Thich Nhat Hanh nel Bosco del Sorriso
Ore 17 a cura di Attilio Speciani: “L’energia degli alimenti: la relazione individuale e i modi per acquisire Prana dal cibo”
Ore 20 Cena e attività serali

Domenica 17 Luglio 2016
Ore 8 PranaFlow Practice & Meditation con Elisabetta Salerio
Ore 10,00 Brunch
Ore 10,30 a cura di Attilio Specciani: “Affrontare l’infiammazione da cibo rieducando l’organismo alla tolleranza. Nessun cibo è nemico, e non esiste cibo “contro”.
Ore 11,30 Condivisioni e Conclusioni
Dalle ore 12 alle ore 16,30 pratica in natura per offrire la propria Presenza e il nostro Riconoscimento con un finale di Yoga Nidra
h. 17 Saluti

Per info e prenotazioni: Albergo Ristorante Bucaneve Tel. 015.744184 www.buacaneve.eu oppure Tel. 340.1989593 info@oasizegna.com

ATTILIO SPECIANI
Immunologo e allergologo, Direttore Sanitario Sma – Servizi Medici Associati. Specialista in allergologia e immunologia clinica, Lavoro clinico come General Practitioner a Londra UK, Direttore Scientifico Eurosalus, docente di nutrizione nei corsi Master di Fitoterapia delle Università di Bologna e Milano. Socio attivo della New York Academy of Science e della European Academy of Allergy and Clinical Immunology (EAACI). Le sue ricerche più recenti riguardano gli aspetti immunologici della nutrizione, ove integra gli aspetti scientifici classici con quelli delle terapie naturali conciliando, nella sua pratica medica questi due ambiti e trasformando in pratica concreta l’apparente dialettica tra i due campi.

ELISABETA SALERIO
Si e’ avvicinata all’ Ashtanga Yoga verso la fine degli anni ’90. Da qui la ricerca e la pratica in varie scuole di Ashtanga in tutto il mondo. Nell’estate del 2005 a Helsinki, durante il World Tour di Sri K. Pattabhi Jois, allora novantunenne, incontra Petri Raisanen, che diventa suo maestro e amico, segnando una svolta nel suo percorso di crescita personale.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/95728/un-weekend-di-yoga-e-alimentazione-nelloasi-zegna/feed/ 0
Appuntamento dal 14 al 17 luglio con i Dolomites Yoga Days http://www.montagna.tv/cms/94985/appuntamento-dal-14-al-17-luglio-con-i-dolomites-yoga-days/ http://www.montagna.tv/cms/94985/appuntamento-dal-14-al-17-luglio-con-i-dolomites-yoga-days/#respond Fri, 03 Jun 2016 08:55:56 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=94985 Alta Badia (Bolzano) – Avvicinarsi allo yoga e praticare questa antica disciplina guidati da insegnanti esperti per quattro giorni di full immersion: da giovedì 14 a domenica 17 luglio 2016, si svolgeranno in Alta Badia i Dolomites Yoga Days, un weekend unico nel suo genere nella destinazione turistica nel cuore delle Dolomiti altoatesine, Patrimonio Mondiale UNESCO. Ai partecipanti viene data la possibilità di conoscere e consolidare le antiche discipline dell’Hatha Yoga, in totale immersione nella natura. Il programma prevede lezioni e workshop adatti ad ogni livello. Gli istruttori, Egon Castlunger, originario di La Villa in Alta Badia e Michela Montalbetti si focalizzeranno sulle posizioni fisiche, la corretta respirazione e il lato meditativo della pratica dello Yoga. È inoltre prevista un’escursione in quota per godere del panorama, esplorando le montagne individualmente

Il primo incontro è previsto per giovedì 14 luglio, in cui verranno presentati il programma dettagliato e le attività, che si svolgeranno durante i tre giorni successivi. La mattina di venerdì 15 luglio è dedicata ad un primo workshop pratico-teorico, in cui verranno illustrate le basi dello Yoga. Questa sessione è aperta a tutti, sia a chi conosce già la disciplina, che ai principianti. Il pomeriggio può essere gestito liberamente, con lo scopo di ricaricare le proprie energie, in un’escursione in quota a 2000m. La sessione serale illustrerà l’importanza del respiro, grazie ad un’introduzione teorica e ad esercizi di Yoga dolce, focalizzati sul respiro. La respirazione è infatti fondamentale e accompagna la pratica in ogni suo aspetto.

Durante la mattinata di sabato 16 luglio si svolgerà la sessione mattiniera di Hatha Yoga, una pratica completa, in cui si rafforzano il corpo e lo spirito. Su “La forza del respiro” si concentra invece il pomeriggio, con un workshop sulla respirazione con posizioni fisiche e approccio alla meditazione e lungo rilassamento finale. Per terminare nel migliore dei modi la giornata, il gruppo ha la possibilità di raggiungere a piedi, o in seggiovia, il rifugio Gardenaccia a 2050m per ammirare il tramonto sulle Dolomiti. Con un po’di fortuna si potrà assistere all’Enrosadira, il fenomeno naturale che colora di rosso le Dolomiti durante le ore del tramonto. I Dolomites Yoga Days terminano domenica, 17 luglio, con il “Masterclass Hatha Yoga”, durante il quale si ritroveranno tutti gli elementi imparati durante il fine settimana.

Le singole sessioni hanno un costo di 15,00€ a persona, mentre il costo della partecipazione ad una giornata intera è pari a 25,00€. La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata negli uffici turistici dell’Alta Badia.

 

]]>
http://www.montagna.tv/cms/94985/appuntamento-dal-14-al-17-luglio-con-i-dolomites-yoga-days/feed/ 0
Alto adige, il 28 aprile la maratona di primavera tra Merano e Lagundo http://www.montagna.tv/cms/45639/alto-adige-il-28-aprile-la-maratona-di-primavera-tra-merano-e-lagundo/ http://www.montagna.tv/cms/45639/alto-adige-il-28-aprile-la-maratona-di-primavera-tra-merano-e-lagundo/#respond Sat, 30 Mar 2013 09:48:40 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=45639 Lagundo_passeggiataLAGUNDO, Bolzano -– Domenica 28 aprile 2013 si corre la 20ª edizione della Mezza Maratona di Primavera dell’Alto Adige di Merano-Lagundo. La gara richiama atleti da tutto il mondo soprattutto per la bellezza del percorso che tocca le vie più suggestive di Merano e Lagundo. Concomitante alla Maratonina, la “Run4fun” è lunga 4,2 km e aperta a tutti i non professionisti.

Non c’è miglior occasione per visitare una delle aree turistiche più affascinanti dell’Alto Adige. La Mezza Maratona di Merano-Lagundo rinnova il 28 aprile l’appuntamento per i professionisti della corsa, che affrontano i 21,0975 km con partenza in Corso Libertà a Merano, fino al passaggio nel “paese giardino” di Lagundo e l’arrivo nuovamente a Merano in Piazza Terme.

La giornata è pensata anche per chi è solo un corridore amatoriale: la “Run4fun” ha un percorso breve di 4,2 km che si snoda nella città; vi partecipano famiglie con bambini, gli amanti della Power Walking (camminata “potenziata” nella velocità e nello sforzo, utile per mantenere sano il sistema cardiovascolare) e del Nordic Walking che vogliono stare all’aria aperta passeggiando per Merano. L’anno scorso gli atleti che hanno partecipato sono stati in totale 1775 di cui 10 protagonisti di una corsa mozzafiato in handybike. Sul gradino più alto del podio si è classificato Hannes Rungger con il tempo di 1:08:23. La prima donna è stata la marocchina Soumiya Labani che ha concluso il percorso in 01:15:22.

Lagundo, 350m s.l.m., a due chilometri da Merano, gode di un particolare microclima alpino-mediterraneo che regala 300 giorni di sole all’anno. La posizione particolare, a ridosso delle montagne, e la vicinanza con la vivace città altoatesina contribuiscono a dare a Lagundo le caratteristiche della località di vacanza ideale per chi cerca la pace delle escursioni sull’Alta Via di Merano, pedalate in bicicletta tra i boschi, relax alle Terme di Merano. È chiamata il “paese giardino” proprio perché immersa nel verde, tra vigneti e frutteti che in primavera sbocciano in un mare di fiori.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/45639/alto-adige-il-28-aprile-la-maratona-di-primavera-tra-merano-e-lagundo/feed/ 0
Val di Fassa, apre il nuovo centro acquatico Dòlaondes http://www.montagna.tv/cms/41333/val-di-fassa-apre-il-nuovo-centro-acquatico-dolaondes/ http://www.montagna.tv/cms/41333/val-di-fassa-apre-il-nuovo-centro-acquatico-dolaondes/#comments Sat, 16 Jun 2012 07:30:22 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=41333 Dolaondes (Photo courtesy Dolomiti.it)
Dolaondes (Photo courtesy Dolomiti.it)

TRENTO — Un tuffo nel mare in montagna. A Canazei in Val di Fassa, situata nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Unesco, si inaugura la stagione estiva 2012 con l’apertura del nuovo centro acquatico Dòlaondes. L’inaugurazione è fissata per il 21 giugno.

I 2.400 metri quadrati del Dòlaondes, che in lingua ladina si traduce in “segui le onde”, comprendono numerose piscine, una anche salata, lo scivolo parabolico e aree relax. Il nuovo centro acquatico assicura pieno divertimento e relax per gli adulti grazie alla presenza, all’interno della struttura, di una vasta piscina semiolimpica a corsie, percorsi kneipp e l’efficiente palestra con attrezzi di ultima generazione per chi ama allenarsi durante le vacanze estive.

Per i più piccoli, invece, c’è la piscina “fun” con grande vortice, cascate, idromassaggi e un lungo scivolo d’acqua di 111 metri, cje assicura puri momenti di divertimento. A portare il piacere del mare tra le montagne della Val di Fassa è la piscina esterna con acqua salata. Il solarium assicura momenti di relax e confort con moderni lettini per abbronzarsi in completa tranquillità. Il tutto è stato progettato e costruito nel rispetto dell’ambiente e del risparmio energetico.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/41333/val-di-fassa-apre-il-nuovo-centro-acquatico-dolaondes/feed/ 2
Bagni d’erba montana contro i dolori articolari http://www.montagna.tv/cms/37994/bagni-derba-montana-contro-i-dolori-articolari/ http://www.montagna.tv/cms/37994/bagni-derba-montana-contro-i-dolori-articolari/#comments Fri, 23 Mar 2012 10:21:50 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=37994 TRENTO — Fitobalneoterapia. Così si chiama la tecnica di curarsi con bagni d’erba e piante officinali. Le Terme di Garniga, in Trentino, sono l’unico centro in Italia specializzato. I fieni vengono raccolti all’alba affinché mantengano l’umidità giusta per i processi fermentativi che li portano ad una temperatura di 50-60 gradi, poi viene aggiunto un mix di erbe, che crescono a circa mille metri di altitudine sui prati del Monte Bondone.

Immergersi nell’erba è utile per i dolori articolari, le patologie reumatiche e i disturbi dell’apparato muscolo scheletrico. La durata del bagno varia dai 10 ai 20 minuti in relazione alle condizioni cliniche del paziente ed alla tolleranza individuale, anche perché la temperatura raggiunta è molto alta. Segue una fase di reazione di circa 40 minuti al termine della quale ci si sottopone a sedute di massaggi, ginnastica riabilitativa e trattamenti fisioterapici individuali.

Secondo il centro termale di Garniga, il miglioramento va dal 70 al 90 per cento nella cura delle artropatie degenerative. Solitamente il dolore si attenua, si rileva una maggior flessibilità nei movimenti e una diminuzione dell’uso dei farmaci antireumatici nei sei mesi seguenti ai bagni.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/37994/bagni-derba-montana-contro-i-dolori-articolari/feed/ 2
La Val di Non premia chi cammina, contapassi in dotazione ai turisti http://www.montagna.tv/cms/35538/la-val-di-non-premia-chi-cammina-contapassi-in-dotazione-ai-turisti/ http://www.montagna.tv/cms/35538/la-val-di-non-premia-chi-cammina-contapassi-in-dotazione-ai-turisti/#respond Sun, 17 Jul 2011 09:00:06 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=35538 val di non
Val di Non

TRENTO — L’estate in Val di Non è all’insegna del turismo sostenibile e della scoperta delle montagne. Per promuovere l’attività fisica e disincentivare l’utilizzo delle automobili, la vallata trentina e altoatesina ha lanciato la campagna “Passodopopasso… la vacanza che fa bene”, consegnando a tutti i turisti in vacanza un contapassi. Per i camminatori migliori ci sono in palio premi e buoni acquisto per le golosità locali.

La campagna “Passodopopasso… la vacanza che fa bene”, partita l’1 luglio, si propone un obiettivo preciso: 12.000.000 di passi nel verde, senza automobile nel corso dell’estate 2011. Al raggiungimento della cifra collaboreranno tutti i turisti che alloggeranno in Val di Non e che ritireranno presso le Atp locali un contapassi.

Ogni turista camminatore infatti, farà la propria parte: da un lato collaborerà a raggiungere il traguardo comune, dall’altro totalizzerà un risultato personale. I più attivi potranno beneficiare anche di alcuni premi in palio: per esempio con 60.000 passi si vince un buono per l’acquisto di prodotti tipici trentini, con 160.000, un buono da utilizzare in uno dei migliori ristoranti della valle, e infine con 260.000 passi un week end di relax negli hotel benessere della Val di Non.

 

Info: www.visitvaldinon.it/passodopopasso

]]>
http://www.montagna.tv/cms/35538/la-val-di-non-premia-chi-cammina-contapassi-in-dotazione-ai-turisti/feed/ 0
Acque benefiche delle Dolomiti http://www.montagna.tv/cms/26227/acque-benefiche-delle-dolomiti/ http://www.montagna.tv/cms/26227/acque-benefiche-delle-dolomiti/#respond Mon, 23 Feb 2009 14:42:42 +0000 http://www.montagna.tv/cms/index.php?p=26067
immagine generica

Nel cuore delle Dolomiti trentine, nella splendida Val di Fassa, esiste un’oasi dedicata alla salute del corpo e alla bellezza. Le terme di Dolomia sfruttano le benefiche acque di Alloch, note fin dall’antichità per le loro doti terapeutiche, e propongono interessanti trattamenti estetici e curativi. Il tutto all’ombra di alcune tra le più belle montagne del mondo.

Le acque termali del "bagn da tof" di Alloch delle Terme Dolomia sono l’unica sorgente solforosa del Trentino e sono note fin dall’antichità, dal 1493. Sgorgano dalle rocce sedimentarie del Bellerophon del gruppo dei Monzoni, con una speciale composizione inalterata nel tempo.

Hanno infatti proprietà solfuree, solfato calciche, magnesiache, fluorate. In termini terapeutici sono ottime per la cura dei problemi gastro intestinali, delle vie respiratorie, osteoarticolari, di insufficienza venosa, per la purificazione della pelle.

Oltre all’aerosol terapia, alle cure idropiniche e ai bagni di fanghi, si possono provare percorsi antistress e rivitalizzanti. I cicli durano uno o più giorni. 

Per chi ama i trattamenti di bellezza, ci sono poi delle formule anti età, anti cellulite, di mantenimento e di purificazione della pelle. E poi una ricca gamma di massaggi estetici e di rilassamento, delle tipologie classiche e orientali per il viso e per il corpo.

Per rigenerare il corpo e la mente, e concedersi una vacanza rilassante, le Terme Dolomia sono l’ideale. Sorgono a Pozza di Fassa, nel cuore delle Dolomiti Ladine. Sono immerse in un paesaggio incantato, con vista diretta sul Vajolet, sul Gruppo del Sella e della Marmolada.

      
Valentina d’Angella

 

documentprint mail-to
]]>
http://www.montagna.tv/cms/26227/acque-benefiche-delle-dolomiti/feed/ 0
In cura nella “camera del freddo” http://www.montagna.tv/cms/26060/in-cura-nella-camera-del-freddo/ http://www.montagna.tv/cms/26060/in-cura-nella-camera-del-freddo/#respond Thu, 23 Oct 2008 11:41:00 +0000 http://www.montagna.tv/cms/index.php?p=25983
immagine generica

Saune, bagni turchi, piscine riscaldate. Che il caldo fosse terapeutico lo sapevamo già da tempo, ma che il freddo potesse fare altrettanto è un’assoluta novità. In Alto Adige nascono le "camere del freddo", delle stanze a temperature bassissime, fino a meno 110 gradi, per curare lo stress, dolori muscolari e patologie croniche.

Si chiama crioterapia, dal greco κρύος, ovvero freddo, e consiste nella cura a bassissime temperature di diversi tipi di malattie. Si tratta di una delle più recenti e moderne terapie studiate per curare lo stress, patologie croniche a livello articolare o vertebrale, reumatismi e neurodermiti. Senza contare che l’esposizione a temperature così basse, fino a meno 110 gradi, migliora considerevolmente la funzionalità cardiocircolatoria e l’equilibrio energetico, raggiungendo anche i centri del dolore più profondi.

E dove potevano nascere le cure del freddo se non sulle alte montagne? In Alto Adige le "camere del freddo" sono l’ultima frontiera del wellness.

Prima di entrare nella camera viene misurata la pressione arteriosa e viene insegnata una speciale tecnica di respirazione. L’ospite poi entra in una prima saletta in cui è impostata una temperatura di meno 15 gradi, necessaria per acclimatarsi: si è vestiti col solo costume da bagno, paraorecchie, guanti e scarpe da ginnastica. Nella seconda camera, a meno 60 gradi, si fanno un paio di giri perchè è fondamnetale rimanere in movimento per stabilizzare la circolazione. Infine si passa alla terza camera, quella a meno 110 gradi. Una volta finito il giro, si esce ripassando per le due camere precedenti.

Tre stanze quindi, per un totale di 3 minuti e mezzo. Il trattamento viene effettuato sotto la costante osservazione di un terapista che monitora l’ospite con una telecamera e gli parla con un microfono. Dopo il giro poi segue una fase di assoluto riposo.

 

Valentina d’Angella

 

                

Foto courtesy of La Stampa

documentprint mail-to
]]>
http://www.montagna.tv/cms/26060/in-cura-nella-camera-del-freddo/feed/ 0