Sci alpino – Montagna.TV http://www.montagna.tv/cms Le notizie della montagna in tempo reale Thu, 18 Jan 2018 15:19:19 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.1 Peter Fill: oggi che sono papà voglio andare ancora più forte http://www.montagna.tv/cms/116171/peter-fill-oggi-che-sono-papa-voglio-andare-ancora-piu-forte/ http://www.montagna.tv/cms/116171/peter-fill-oggi-che-sono-papa-voglio-andare-ancora-piu-forte/#respond Wed, 29 Nov 2017 06:00:15 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=116171 Iniziata la stagione di Coppa del Mondo abbiamo intercettato Peter Fill, vincitore della Coppa del Mondo di discesa libera 2016 e 2017.

Quando e come hai iniziato a sciare?

Ho iniziato a casa mia, a Castelrotto. Ho iniziato a sciare che avevo 3 anni, ma ho fatto molta fatica nei primi momenti. Non riuscivo ad imparare e sono rimasto indietro rispetto ai miei compagni di corso.
Ho dovuto poi prendere lezioni private. 

Foto @ Peter Fill

Sappiamo che sei molto legato al tuo paese…

Amo tantissimo Castelrotto. Non posso pensare di lasciarlo, di lasciare le mie montagne e l’Alpe di Siusi. È un paese che offre di tutto, dalle montagne alle piste da sci passando per i sentieri e i laghi in cui fare il bagno. Merita una visita e invito tutti a fare un giro turistico a Castelrotto.

Come sono stati gli anni adolescenziali vissuti sulle piste?

Mi sono sempre divertito. Quando potevo andare a sciare andavo. Ricordo ad esempio che quando tornavo a casa da scuola buttavo la cartella in un angolo e correvo sulle piste di casa, quelle su cui ho imparato, e stavo fuori finché chiudeva lo skilift. Sfruttavo al massimo lo skipass. Pian piano poi questa passione si è trasformata in un lavoro.

Hai scelto la disciplina più veloce, la discesa libera, cosa ti attrae?

Non ho scelto la discesa. Io ho scelto lo sci. Il mio obiettivo era sempre essere lo sciatore più forte al mondo, in tutte le discipline. Ci sono poi però delle doti fisiche e mentali che ti rendono più portato per l’una o per l’altra. Io penso di essere fatto per la discesa. Amo la velocità, mi piace saltare, andare forte. Quando faccio discesa sento una scarica adrenalinica che mi fa divertire.

Foto @ Peter Fill

Ora che sei papà vuoi rallentare?

No, non voglio rallentare però questa è stata una paura che mi ha perseguitato per molto tempo. Ho sempre detto a mia moglie che prima di avere figli avrei voluto smettere di sciare perché temevo poi di non trovare più il coraggio per andare al massimo. Alla fine invece è stato il contrario, quindi magari bisognava farli prima dei figli.

 Sogni e obiettivi per la nuova stagione?

Continuare con il ritmo degli ultimi due anni in cui ero competitivo su ogni pista, ogni terreno, ogni neve. Voglio ritrovare quella sicurezza, poi i risultati arriveranno

]]>
http://www.montagna.tv/cms/116171/peter-fill-oggi-che-sono-papa-voglio-andare-ancora-piu-forte/feed/ 0
Christof Innerhofer: “Amo la velocità. Non so vedere il limite” http://www.montagna.tv/cms/115733/christof-innerhofer-amo-la-velocita-non-so-vedere-il-limite/ http://www.montagna.tv/cms/115733/christof-innerhofer-amo-la-velocita-non-so-vedere-il-limite/#respond Thu, 16 Nov 2017 06:00:09 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=115733 Si avvicina la stagione invernale e, come gli appassionati rispolverano gli sci, anche gli atleti si affinano con gli ultimi allenamenti pre-stagionali. Ne abbiamo approfittato per intercettare Christof Innerhofer, atleta altoatesino amante della velocità e della mondanità, che tra un allenamento in pista, uno shooting fotografico e un volo per gli USA ha risposto ad alcune domande.

 

 

Quando hai cominciato a sciare?

Diciamo che la prima volta è stata a 3 anni sopra casa, ma non era sciare. Era solo mettere gli sci. Poi, prima di dedicarmi completamente allo sci, ho poi praticato molti altri sport.

Quali?

Ho giocato a tennis, a calcio e a hockey. Ho fatto tutto quello che fa un bambino che non vuole stare fermo. Alla fine però nessuna di queste attività mi ha appassionato come lo sci.

Christof Innenhofes con Valentino Rossi. Foto @ Facebook Page

Come mai?

Lo sci è combinazione tra velocità e pieghe, è dinamismo. Sono stato molto ispirato da questo, infatti la mia seconda passione sono le gare di moto e veder correre Valentino Rossi.

Vai in moto?

No, e non ho mai provato perché per me sarebbe troppo pericoloso. Avrei voglia di correre, non saprei vedere il limite. Già con la bici ho raggiunto i 110kmh e non voglio raccontare altro.

Va bene. Ci parli invece di com’è cambiata la tua vita grazie al mondo dello sci?

Oggi sembra tutto facile. Me ne accorgo spesso osservando il mio nipotino di nove anni a cui compro io sci, tuta da gara e tutto quello di cui ha bisogno. Quando ero piccolo per me le cose erano più complesse. Ricordo ancora i sacrifici per pagare la retta della scuola, l’attrezzatura, l’abbonamento del bus da Brunico a Malles e poi ancora le spese fisse, l’iscrizione allo sci club e gli alberghi quando ero in giro per il mondo. Ricordo tutte le cifre di quegli anni.

Christof Innerrhofen da piccolo. Foto @ christof-innerhofer.com

Che lavoro facevano i tuoi genitori?

Il mio papà era carrozziere mentre mia mamma lavorava, e lavora ancora, in panetteria. Fa il turno di notte, tutti i giorni. Per lei è stata una vita davvero dura. Arrivava a casa la mattina e dormiva durante la giornata, ma alle 12.30 veniva a prendermi in macchina a scuola e mi portava allo sci club. Ha e hanno fatto grandi sacrifici per permettermi di realizzare il mio sogno. Per questo quando, crescendo, ho perso la motivazione i miei sono stati chiari nel dirmi che o prendevo la cosa seriamente o avrei dovuto smettere.

E cos’hai fatto?

Ho iniziato a divertirmi. Aveva da poco aperto una palestra nel mio paese. Ho iniziato a frequentarla e da subito mi sono trovato bene con l’allenatore. Con lui mi divertivo e pian piano anche il mio corpo ha risentito degli effetti di questo allenamento. Mi sono trasformato diventando un atleta e così sono anche migliorato nelle gare.

Che rapporti hai oggi con i tuoi?

Per me loro sono tutto. Purtroppo non ho molto tempo da dedicargli, ma cerco si stargli accanto il più possibile. A loro devo molto. Mio papà mi ha sempre seguito e mi ha sempre portato alle gare, cosa da non sottovalutare perché ricordo che nel mio sci club erano solo due o tre i genitori che seguivano i figli. Oggi stanno bene. Papà non lavora da anni mentre la mamma andrà in pensione dal primo di gennaio.

Parliamo di montagna. Ti senti più montanaro o cittadino?

Montanaro. La montagna è casa mia però mi piace anche la città perché li ho un’altra vita che mi permette di staccare totalmente dallo sci.

Sei un montanaro con un carattere aperto e curioso…

Foto @ christof-innerhofer.com

Sicuramente non sono un altoatesino tipico (risata). Come avete detto sono curioso e mi piace girare e conoscere gente nuova. Diciamo che è una sfumatura del mio carattere che mi facilità quando sono in tv. Certo però quando sei troppo curioso puoi anche dare fastidio perché risulti sempre al centro dell’attenzione. Ad esempio quando sono arrivato in coppa del mondo volevo imparare immediatamente e per farlo mi sono messo a fare domande ai più esperti. Ho chiesto tanto, ero sempre in ricognizione. Sono stati gentili a rispondermi, ma dopo un po’ mi hanno fatto capire che stavo rompendo le scotole.

In montagna vai solo per sciare?

No. Non passa giorno in cui non faccia una camminata con il cane, o prenda la bici per andare al lago. Vicino casa mia ho le Tre Cime, il lago di Braies e molte cascate. Amo profondamente il mio territorio. Qui mi diverto e mi riposo stando in mezzo alla natura. Quando sto nel bosco mi diverto anche a cercare i funghi, è una tradizione di famiglia.

Cosa pensi dei cambiamenti climatici? Pensi che la montagna ne risentirà?

Di sicuro il clima sta mutando ed è sempre più estremo. Dove abito io per fortuna l’inverno esiste ancora e negli ultimi anni la neve è caduta abbondante. Per quelli che si stanno domandando come sia possibile basti sapere che vivo in valle  Aurina. La valle più a nord d’Italia che subisce l’influsso del clima austriaco. Questa però non è una motivazione per continuare lungo la stessa direzione. Bisogna cambiare atteggiamento nei confronti della natura.

Cosa pensi invece della neve artificiale?

Christof Innenhofes. Foto @ Facebook Page

Per noi è ottima perché ha un miglior grip di quella naturale. Esistono però delle soluzioni alternative come ad esempio la copertura primaverile della neve con i teli. Lì sotto si conserva con una perdita del venti o trenta percento permettendo di avere neve per l’inizio della nuova stagione. Purtroppo a livello economico si sa che gli impianti nati in luoghi dove non si ha la garanzia di neve saranno costretti a morire, mentre gli altri diventeranno sempre più forti. Succede così in tutti i campi.

Cosa vedi nel tuo futuro?

Spero di stare bene fisicamente e di poter proseguire a fare l’atleta ancora per molti anni. Ho 32 anni e so quanto pesano questi nella vita di uno sportivo ma, finché il fisico regge, voglio continuare a vivere questo sogno. Mi diverto. Per me è come per i bambini fare le montagne russe a Gardaland. Voglio togliermi altre soddisfazioni, sarebbe bello continuare a salire sul podio. Gli ultimi anni, purtroppo, ho fatto più fatica ma credo ancora di poter essere tra i migliori. So anche bene che le parole servono a poco. È ora di farlo.

 

 

]]>
http://www.montagna.tv/cms/115733/christof-innerhofer-amo-la-velocita-non-so-vedere-il-limite/feed/ 0
Nel comprensorio Tofana-Freccia nel Cielo di Cortina d’Ampezzo si scia anche a Pasqua http://www.montagna.tv/cms/106083/nel-comprensorio-di-tofana-freccia-nel-cielo-di-cortina-dampezzo-si-scia-anche-a-pasqua/ http://www.montagna.tv/cms/106083/nel-comprensorio-di-tofana-freccia-nel-cielo-di-cortina-dampezzo-si-scia-anche-a-pasqua/#respond Wed, 29 Mar 2017 09:12:21 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=106083 CORTINA D’AMPEZZO, Belluno – Pasqua sugli sci nel comprensorio di Tofana-Freccia nel Cielo di Cortina d’Ampezzo, che resterà infatti in funzione fino al 17 aprile per tutti gli appassionati che vogliono godersi gli ultimi giorni di sci sulla Regina delle Dolomiti.

“Grazie all’altitudine elevata le condizioni della neve a Ra Valles (2.475 m) sono ancora molto buone e garantiscono una perfetta sciabilità per tutta la giornata” afferma Andrea Vascellari della società Tofana – Freccia nel Cielo.

Tanti gli eventi in programma nel weekend pasquale. Sabato 15 aprile a Capanna Ra Valles ci sarà la tradizionale festa di fine stagione “Maledetta Primavera” con tanta musica e funivia gratuita per tutti dalle ore 14.00. Ultima discesa per tornare a valle posticipata alle ore 18.00.

Domenica 16 aprile, giorno di Pasqua, gli sciatori riceveranno un simpatico omaggio pasquale e il ristorante Capanna Ra Valles, situato all’arrivo del secondo troncone della funivia, accoglierà gli ospiti con un gustoso menù primaverile.

Il lunedì di Pasquetta, ultimo giorno di apertura della ski area Tofana-Freccia nel Cielo, sulla Pista Cacciatori andrà in scena una nuova edizione di “Tavole Classiche”, gara non competitiva organizzata con l’aiuto della Scuola Sci Cortina, in cui i partecipanti dovranno utilizzare sci costruiti entro il 1979. Per gli appassionati del vintage possibilità di sfoggiare un abbigliamento “old style”. Dopo la gara, per i partecipanti e gli spettatori pizzata con premiazioni a Capanna Ra Valles e, per i più fortunati, anche l’estrazione di alcuni premi firmati Tofana – Freccia nel Cielo. La quota di iscrizione è di 30,00 € (accesso agli impianti coinvolti nella gara, 1 pizza o primo piatto e 1 bibita); mentre, per gli sciatori in possesso di skipass, quota ridotta a 15,00 €. Partenza gara alle ore 10.30 dall’arrivo della seggiovia Cacciatori. Iscrizioni aperte fino a domenica 16 aprile alle ore 17.00 chiamando la biglietteria di Tofana – Freccia nel Cielo tel 0436 – 5052. Possibilità di iscrizione in loco il giorno della gara. Per il programma della giornata e maggiori informazioni consultare il sito internet www.freccianelcielo.com oppure www.scuolascicortina.com

]]>
http://www.montagna.tv/cms/106083/nel-comprensorio-di-tofana-freccia-nel-cielo-di-cortina-dampezzo-si-scia-anche-a-pasqua/feed/ 0
Svezia, oro e secondo titolo mondiale consecutivo per Valentina Greggio http://www.montagna.tv/cms/106001/svezia-oro-e-secondo-titolo-mondiale-consecutivo-per-valentina-greggio-in-svezia/ http://www.montagna.tv/cms/106001/svezia-oro-e-secondo-titolo-mondiale-consecutivo-per-valentina-greggio-in-svezia/#respond Sun, 26 Mar 2017 11:43:47 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=106001 Valentina Greggio ancora da oro mondiale: sulla pista di Idre, in Svezia, è stata la più veloce, toccando i 171,50 km/h, battendo la francese Karine Dubouchet Revol, non oltre i 170,76 km/h, e la svedese Lisa Hovland Uden, con 169,18 km/h. Pista favorevole quella di Idre su cui la Greggio è imbattuta da oltre due anni. L’atleta azzurra di Verbania si aggiudica il secondo titolo del mondo consecutivo.

Inoltre Valentina, per completare una stagione trionfale, cercherà di superare il record mondiale, già detenuto da lei stessa, di 247, 083 km/h a Vars, alle Speed Masters di settimana prossima.

Valentina ha dichiarato: “In semifinale mi sentivo bene, è filato tutto liscio, poi è arrivato un po’ di vento e sono cambiate le condizioni, io ho fatto un giro abbastanza normale ma le altre sono andate più forte. Era importante confermarmi su un pista che non mi è mai andata a genio, quando abbiamo fatto la gara di coppa ho visto che ero riuscito a raggiungere un buon equilibrio, adesso ci concentriamo sullo Speed Masters di settimana prossima, sarà durissima battere me stessa perché qui abbiamo girato abbastanza piano e l’anno scorso in Francia siamo andati veramente forte. Siamo stati a Vars in allenamento nel mese di febbraio, ma in questi giorni ha nevicato e le condizioni potrebbero essere cambiate”.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/106001/svezia-oro-e-secondo-titolo-mondiale-consecutivo-per-valentina-greggio-in-svezia/feed/ 0
Il podio è tutto azzurro ad Aspen. Goggia: “We made America great again!” http://www.montagna.tv/cms/105626/il-podio-e-tutto-azzurro-ad-aspen-goggia-we-made-america-great-again/ http://www.montagna.tv/cms/105626/il-podio-e-tutto-azzurro-ad-aspen-goggia-we-made-america-great-again/#respond Mon, 20 Mar 2017 05:00:49 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=105626 La storia dello sci italiano passa per il gigante femminile di Aspen che riporta alla memoria la storica tripletta del 2 marzo 1996 a Narvik, quando Deborah Compagnoni, Sabina Panzanini e Isolde Kostner occuparono i primi tre posti del gigante.

Esattamente come è successo ieri, ad Aspen, con una superlativa Federica Brignone che vince entrambe le manche e porta a tre i successi stagionali (cinque in carriera) e si propone come autentica mattatrice del gigante. Quella della Brignone rappresenta la vittoria numero 30 nella storia del gigante femminile. Al secondo posto una Sofia Goggia che raddrizza la gara con il secondo tempo nella seconda frazione, e porta a 13 il numero di podi personali in stagione: un ruolino di marcia impressionante, che la porta a prendere il terzo posto nella classifica finale di disciplina, con 405 punti, alle spalle di Worley (685) e Shiffrin (600). Brignone è quarta e Bassino sesta. Ma Goggia prende il terzo posto anche della classifica assoluta con 1197 punti, nuovo record per un’italiana, dietro a Shiffrin e Stuhec. Marta Bassino, appena eletta “Young Skier of the Year”, porta a tre i podi personali in stagione e completa lo splendido triplete azzurro sulle nevi americane. L’Italia Rosa guida nettamente la classifica per nazioni con 4911 punti, quasi 1000 punti in più dell’Austria che si ferma a 3918. Le altre azzurre: 17/a Irene Curtoni, 23/a Laura Pirovano, mentre è uscita nella seconda Manuela Moelgg.

Foto @ FASI

L’Italia dello sci compie un balzo in avanti e sale a quota 43 podi complessivi, un numero mai raggiunto nella storia per una stagione che sta consacrando la vera, nuova Valanga Azzurra: la Valanga Azzurra 2.0

Federica Brignone: “Cantiamo l’inno a squarciagola. E’ stato davvero un finale incredibile perché non sapevo che Sofia e Marta fossero prima e seconda. Ho tagliato il traguardo, ho visto verde e ho esultato. Poi mi sono girata e ho visto tutti correre verso di me. E’ stata davvero un’esplosione di gioia incontenibile. A livello personale, sono molto contenta di terminare la stagione con il massimo del risultato. Ho lavorato moltissimo per mantenere la forma per tutta la stagione e per non crollare. Così è stato e sono davvero molto contenta di terminare nel migliore dei modi”.

Marta Bassino: “Oggi è stato vermanete molto emozionante. Quando sono arrivata e mi sono vista seconda, un po’ ci ho sperato, poi quando siamo arrivati alla discesa di federica non avevamo più dubbi. Non potevo terminare la stagione meglio di così. Questi risultati mi danno tutta la fiducia nella squadra, in come sto sciando, per il prossimo anno. Già quest’anno ho dato segni di miglioramento sia in superG che in combinata e per l’anno prossimo mi ci voglio dedicare un po’ di più”.

Sofia Goggia: “Potrei dire “We made America great again”! Abbiamo monopolizzato il podio ed è stato molto bello poterlo coindividere con le mie compagne di squadra. Ho fatto una brutta prima manche, ma la verità è che mi sento un po’ sfasata dalla caduta nel superG. Mi fa male un po’ la testa quando scio, non sto benissimo. Ho fatto una seconda manche tutta col cuore. Ho gettato il cuore oltre l’ostacolo e poi sono andata a riprenderlo. Ed è arrivato il tredicesimo podio. Sono davvero riconoscente per quello che ho. Spero che questo livello di consapevolezza sia il punto di partenza della prossima stagione. Difficile sarà riconfermarsi. Partirò certamente con altre pressioni e altre attenzioni, ma resterà la fame di risultati che ancora ho e l’essenza dello sport che amo. Quando tutto ciò non ci sarà più vorrà dire che sarà arrivato il momento di smettere”.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/105626/il-podio-e-tutto-azzurro-ad-aspen-goggia-we-made-america-great-again/feed/ 0
Trionfo italiano ad Aspen con storica doppietta di Peter Fill in coppa del Mondo http://www.montagna.tv/cms/105408/trionfo-italiano-ad-aspen-con-storica-doppietta-di-peter-fill-in-coppa-del-mondo/ http://www.montagna.tv/cms/105408/trionfo-italiano-ad-aspen-con-storica-doppietta-di-peter-fill-in-coppa-del-mondo/#respond Wed, 15 Mar 2017 17:12:27 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=105408 Un trionfo azzurro quello alle finali maschili di Aspen: Peter Fill ha vinto per il secondo anno consecutivo la coppa del Mondo di discesa. Un risultato storico quello dell’atleta di Bressannone, che dopo essere diventato il primo azzurro in assoluto a vincere la sfera di cristallo di discesa, riesce nell’impresa della doppietta.

Fill c’è riuscito arrivando secondo nella gara di Aspen, dietro al compagno Dominik Paris, in 1’33″15 nell’ultima discesa, guadagnando così 80 punti che gli hanno consentito di sorpassare il norvegese Kjetil Jansrud, solo 11°. Peter Fill si giocava tutto oggi nell’ultima gara, come gli capitò un anno fa alle finali di St. Moritz.

 

(Foto: Fill (2°), Paris (1°), Janka (3°). @ Epa)

]]>
http://www.montagna.tv/cms/105408/trionfo-italiano-ad-aspen-con-storica-doppietta-di-peter-fill-in-coppa-del-mondo/feed/ 0
Inarrestabile Sofia Goggia! http://www.montagna.tv/cms/104849/inarrestabile-sofia-goggia/ http://www.montagna.tv/cms/104849/inarrestabile-sofia-goggia/#respond Sun, 05 Mar 2017 09:05:04 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=104849 La bergamasca Sofia Goggia aveva festeggiato nella notte di venerdì la sua prima vittoria in discesa libera, 24 ore dopo si mette in tasca una nuova vittoria nel Super G.

La pista dei due successi è la stessa: Jeongseon, il tracciato sudcoreano dove il prossimo anno avranno luogo i giochi olimpici invernali. Anche la lotta per il podio è stata praticamente uguale tra le due gare: Sofia Goggia ha preceduto di pochi centesimi (4 nel Super G e 7 nella discesa libera) sul traguardo Lindsay Vonn e la slovena Ilka Stuhec.

Ieri la campionessa italiana aveva scritto: “…non è la solita sveglia che oggi vi desta, bensì il mio urlo di gioia che arriva fino in Italia!!! La mia prima vittoria in Coppa del Mondo!”

Per quanto riguarda le altre azzurre: quarto posto di Federica Brignone, a 80 centesimi dalla vincitrice, Elena Curtoni è decima, seguita da Johanna Schnarf. 

In classifica generale comanda sempre l’americana Mikaela Shiffrin con 1323 punti davanti a Stuhec con 1145 e Gut con 1023, Goggia è quarta a 1021. 


Per chi si fosse perso la gara du Super G:

]]>
http://www.montagna.tv/cms/104849/inarrestabile-sofia-goggia/feed/ 0
Grande sci italiano: oro per Federica Brignone e Federico Pellegrino http://www.montagna.tv/cms/104387/grande-sci-italiano/ http://www.montagna.tv/cms/104387/grande-sci-italiano/#respond Fri, 24 Feb 2017 16:26:55 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=104387 A Crans Montana  Federica  Brignone vince  la combinata, valida per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile. La 26enne milanese, alla sua quarta vittoria in carriera, dopo lo slalom chiude in testa con il tempo complessivo di 1’56″09. Al secondo posto, a 1″01, la slovena Ilka Stuhec, che aveva dominato il superG, mentre chiude terza, a 1″16, l’austriaca Michaela Kirchgasser. Nona posizione di Elena Curtoni a 2″22, decima Federica Sosio, a 2″36, e 12esima Francesca Marsaglia, a 2″65.

Federico Pellegrino, 26enne poliziotto valdostano, ha invece  conquistato ieri il podio più alto a Lahti (Finlandia) con la medaglia d’oro nella prova sprint di fondo. E’ la prima volta che  un azzurro riesce  a mettere le mani sul titolo iridato di una specialità solitamente dominata dagli atleti nordici. In passato soltanto una volta l’Italia era salita sul podio nella sprint, con Christian Zorzi argento a Lahti nel 2001.

Pellegrino dopo il traguardo, tra salti e gioia, ha dichiarato: «E’ un sogno, non svegliatemi. – ha detto dopo l’exploit – È fantastico, questo oro è frutto di un grande lavoro di squadra. Abbiamo vinto nonostante un budget molto inferiore a tante altre Nazioni. Non abbiamo sbagliato niente. E adesso siamo campioni del mondo. Incredibile, non so che dire anche se davvero ci speravo”.  

 

]]>
http://www.montagna.tv/cms/104387/grande-sci-italiano/feed/ 0
Sci, Mondiali: Goggia fuori, cerca il riscatto nella discesa di domenica http://www.montagna.tv/cms/103732/sci-mondiali-goggia-fuori-cerca-il-riscatto-nella-discesa-di-domenica/ http://www.montagna.tv/cms/103732/sci-mondiali-goggia-fuori-cerca-il-riscatto-nella-discesa-di-domenica/#respond Fri, 10 Feb 2017 15:56:31 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=103732 ST. MORITZ — Niente da fare per Sofia Goggia: l’atleta, impegnata a St. Moritz nella combinata alpina femminile, in testa dopo la discesa libera, è uscita di scena nello slalom speciale all’inizio della gara. L’impatto del polso col palo, la racchetta fra le gambe, e l’atleta bergamasca si è trovata fuori. “Mi sono scaldata poco, non è sfortuna”.

La 24enne ha grinta da vendere e cercherà di rifarsi domenica nella discesa libera: «Cercherò di liberare la testa e andare giù senza pensieri», dice. Contro di lei avrà un’avversaria in meno: la svizzera Lara Gut si è infortunata nella fase di riscaldamento dello slalom strappandosi il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e lesionandosi il menisco: i Mondiali, per lei, finiscono qui.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/103732/sci-mondiali-goggia-fuori-cerca-il-riscatto-nella-discesa-di-domenica/feed/ 0
Mondiali di sci, deludono Goggia e Vonn nel SuperG http://www.montagna.tv/cms/103569/mondiali-di-sci-deludono-goggia-e-vonn-nel-superg/ http://www.montagna.tv/cms/103569/mondiali-di-sci-deludono-goggia-e-vonn-nel-superg/#respond Tue, 07 Feb 2017 18:10:55 +0000 http://montagna.tv/cms/?p=103569 La prima gara disputata ieri ai Mondiali di St. Moritz è stata il SuperG donne, che si è rivelata piuttosto difficile a causa della visibilità non perfetta, che si è fatta sentire sui tanti dossi della pista.

L’oro è andato all’austriaca Nicole Schmiedhofer, in 1’21″34, secondo posto a Tina Weirather (Liechtenstein), 1’21″67; bronzo alla favorita Lara Gut, in 1’21″70.

Delusione per le italiane: solo 10ª Sofia Goggia, da cui ci si attendeva un posto sul podio. Meglio è andata per la valtellinese Elena Curtoni. 8ª, in 1’22″18, Federica Brignone.

Giornata decisamente no per Lindsey Vonn, andata fuori linea a causa di un dosso e costretta a saltare una porta dopo soli 35 secondi. Stessa sorte per la detentrice del titolo Anna Veith.

Domani, ore 12.00, gareggeranno gli uomini.

(Foto @ ANSA – Nicole Schmiedhofer)

]]>
http://www.montagna.tv/cms/103569/mondiali-di-sci-deludono-goggia-e-vonn-nel-superg/feed/ 0