Trail – Montagna.TV https://www.montagna.tv/cms Le notizie della montagna in tempo reale Thu, 20 Dec 2018 16:55:44 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.9 Corsa in montagna in lizza per i Giochi Olimpici del 2024 https://www.montagna.tv/cms/133822/corsa-in-montagna-in-lizza-per-i-giochi-olimpici-del-2024/ https://www.montagna.tv/cms/133822/corsa-in-montagna-in-lizza-per-i-giochi-olimpici-del-2024/#respond Sun, 09 Dec 2018 09:00:48 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=133822 Tra le discipline sportive dei Giochi Olimpici di Parigi 2024 probabilmente troveremo anche la corsa in natura.

A parlarne è il giornale francese L’Equipe che sottolinea come corsa in montagna e trail, con il supporto dell’IAAF (International Association of Athletics Federations) potrebbero riuscire nell’impresa di essere riconosciuti come sport olimpici, a differenza dello scialpinismo che appare fermo nelle retrovie, dopo aver visto sfumare il sogno di un ingresso nel calendario a cinque cerchi della ventiquattresima edizione dei Giochi Olimpici Invernali, che si svolgeranno a Pechino nel 2022.

]]>
https://www.montagna.tv/cms/133822/corsa-in-montagna-in-lizza-per-i-giochi-olimpici-del-2024/feed/ 0
Dal mare alla vetta del Monte Bianco, il progetto di Matej Perkov https://www.montagna.tv/cms/130350/dal-mare-alla-vetta-del-monte-bianco-il-progetto-di-matej-perkov/ https://www.montagna.tv/cms/130350/dal-mare-alla-vetta-del-monte-bianco-il-progetto-di-matej-perkov/#comments Sat, 15 Sep 2018 06:00:11 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=130350 330 chilometri a piedi, per 25 giorni di cammino e scalata, questo il progetto del trentaquattrenne croato Matej Perkov, che l’ha portato il mese scorso a raggiungere la vetta del Monte Bianco partendo dalla spiaggia di Savona.

L’8 agosto, dopo aver dormito sotto le stelle, Perkov ha iniziato il suo viaggio. Attraversando Liguria e Piemonte il giovane pellegrino, come gli piace definirsi, ha superato molte località turistiche, tra cui Aosta e Courmayeur. L’unico tratto percorso su ruote è stato quello da Courmayeur a Chamonix nel traforo del Monte Bianco. Qui, dopo tre giorni di riposo per riprendersi dalla lunga marcia, ha preso la via normale, raggiungendo la cima il giorno 28.

Non è la prima volta che il croato si lancia in simili progetti: in passato ha scalato il Grande Atlante (Marocco) partendo dall’Oceano Atlantico, nonchè il vulcano Donbavand (Iran) partendo dal Mar Caspio.

Monte Bianco, alpinismo, Matej Perkov, Nico Valsesia, trail
Valsesia sul Monte Rosa, © Nico Valsesia

L’impresa richiama quelle ‘From Zero To a cui ci ha abituati negli scorsi anni l’atleta da record piemontese Nico Valsesia, che a partire dal 2013 ha realizzato diverse salite dal mare alla montagna usando la bicicletta, a piedi e con gli sci.

Proprio in quell’anno l’italiano ha stabilito il record di massimo dislivello attivo percorso nelle 24 ore, partendo da Genova e raggiungendo la vetta del Monte Bianco in 16 ore e 35 minuti. Imprese da primato simili le ha poi compiute sull’Aconcagua, sull’Elbrus e sul Kilimangiaro.

Lo scorso aprile ha dato nuovamente prova della sua costanza e della sua preparazione partendo ancora una volta da Genova e raggiungendo la cima del Monte Rosa, percorrendo 240 chilometri in bicicletta e 20 in sci in un tempo di 14 ore e 31 minuti.

]]>
https://www.montagna.tv/cms/130350/dal-mare-alla-vetta-del-monte-bianco-il-progetto-di-matej-perkov/feed/ 1
Tor de Geants 2018: seconda vittoria per Franco Collé https://www.montagna.tv/cms/130162/tor-de-geants-2018-seconda-vittoria-per-franco-colle/ https://www.montagna.tv/cms/130162/tor-de-geants-2018-seconda-vittoria-per-franco-colle/#respond Wed, 12 Sep 2018 13:17:56 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=130162 Ha preso il via domenica alle 12:00 la nona edizione del Tor de Geants, 330 km di massacrante Endurance Trail con un dislivello positivo di 24.000 metri tra le Alte Vie 1 e 2 della Valle d’Aosta, partenza e arrivo a Courmayeur. Gli iscritti a questa edizione sono stati 765, 394 dei quali italiani, ma con rappresentanze da quasi ogni parte del mondo.

A dominare la gara fin dalle prime fasi e ad aggiudicarsela è stato il campione valdostano di ultratrail Franco Collé, del Team Crazy – Hoka One One. L’atleta ha tagliato il traguardo questo pomeriggio poco dopo le 14, diventando ufficialmente il primo corridore ad aver vinto due edizioni del Tor de Geants. Il suo tempo finale è stato di 74 ore 03 minuti e 29 secondi.  

Lo scorso anno: un eccessivo dispendio di forze l’aveva fatto crollare sull’ultimo tratto e costretto al ritiro, mentre lo spagnolo Javi Dominguez gli soffiava il titolo. Quest’anno Collé ha passato gran parte della gara in testa, incrementando sempre più il suo distacco. A partire dal secondo giorno il Tor del valdostano è stata una lunga fuga solitaria. Riposo ridotto al minimo e ritmo serrato gli hanno permesso di dirigere la corsa fino alla fine, ma nella giornata di oggi la fatica si è fatta sentire.

Gli ultimi chilometri hanno infatti visto una rimonta del canadese Galen Reynolds. Il valdostano è comunque riuscito a trionfare, precedendolo al traguardo di qualche minuto. Dietro di loro, non ancora arrivato al traguardo, il rodato Peter Kienzl. In quarta posizione l’altra certezza italiana, Oliviero Bosatelli, vincitore dell’edizione 2016 e secondo classificato l’anno scorso.

Tra le donne tiene testa Silvia Ainhoa Trigueros Garrote, con un consistente vantaggio sull’inglese Jamie Aarons. Alle loro spalle due agguerritissime italiane: Scilla Tonetti e Giulia Saggin.

]]>
https://www.montagna.tv/cms/130162/tor-de-geants-2018-seconda-vittoria-per-franco-colle/feed/ 0
Francesca Canepa, prima italiana a vincere l’UTMB https://www.montagna.tv/cms/129553/francesca-canepa-prima-italiana-a-vincere-lutmb/ https://www.montagna.tv/cms/129553/francesca-canepa-prima-italiana-a-vincere-lutmb/#respond Mon, 03 Sep 2018 04:00:22 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=129553 Grandissima Francesca Canepa che sale sul gradino più alto del podio dell’UTMB, chiudendo la gara in 26h03’48”, dietro di lei la spagnola Uxue Fraile Azpeita ela francese Jocelyne Pauly. La valdostana èla prima italiana a vincere l’Ultra-Trail du Mont-Blanc.

Sono stupefatta, non mi aspettavo di vincere. Ho fatto una corsa di attesa, avevo l’idea di andare al mio ritmo e di gestirmi, e così ho fatto. Ho avuto un po’ male ai muscoli, perché non ho corso per un mese per via di una tendinite, ma per il resto sono stata bene fino all’ultima salita, dove ho fatto fatica ma ho stretto i denti”, ha dichiarato la Canepa ad Aosta Sera.

Primo tra gli uomini Xavier Thévenard con un tempo di in 20:44:16. Il francese si aggiudica per la terza volta sul gradino più alto raggiungendo così il numero di vittorie di François D’Haene e Kilian Jornet. Proprio il catalano era tra i favoriti, ma si è dovuto ritirare poco dopo la partenza a causa di una puntura di un’ape sul piede, che gli ha provocato una forte reazione allergica con difficoltà a respirare, nausea e dolori al petto.  “Quello che è bello nelle corse è che nulla è scritto in anticipo. Devi allenarti duramente, preparare tutta la strategia, l’attrezzatura, l’alimentazione e la gara con saggezza. E anche allora, ti dettagli possono fare una differenza enorme“, ha commentato Jornet. 

Dietro a Thévenard, staccati di ben un’ora circa, si sono piazzati il rumeno Robert Hajnal, e lo spagnolo Jordi Gamito.

]]>
https://www.montagna.tv/cms/129553/francesca-canepa-prima-italiana-a-vincere-lutmb/feed/ 0
In Appennino al via l’endurance trail più lungo d’Italia https://www.montagna.tv/cms/129417/in-appennino-al-via-lendurance-trail-piu-lungo-ditalia/ https://www.montagna.tv/cms/129417/in-appennino-al-via-lendurance-trail-piu-lungo-ditalia/#respond Fri, 31 Aug 2018 06:00:28 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=129417 501 chilometri, 30mila metri di dislivello positivo, 8 parchi naturali e 200 ore per completare il tracciato. Sono questi i numeri dell’AVP501 Endurance Trail. Una gara di trail running tra le più lunghe al mondo che si svolgerà lungo l’Alta Via dei Parchi. Un itinerario che attraversa la catena appenninica da Est a Ovest interessando i territori di otto parchi: Sasso Simone e Simoncello, Alto Appennino Modenese, Appennino Tosco Emiliano, Valli del Cedra e del Parma. Un modo unico per scoprire questo angolo selvaggio di Appennino affascinante per la sua natura, ma anche per la sua storia.

Si tratta di un percorso unico nel suo genere che si snoda tra l’Emilia Romagna, la Toscana e le Marche attraversando due Parchi Nazionali, cinque regionali e uno interregionale per una lunghezza totale di circa 500 chilometri. Un lungo cammino, composto da 27 tappe, nato per promuovere la conservazione della natura e la valorizzazione delle aree protette con la promozione di un tipo di turismo sostenibile. L’endurance Trail si colloca all’interno dell’Alta Via come un modo per promuovere e far conoscere sempre più questo affascinante percorso escursionistico.

La competizione inizia domani, primo settembre, con partenza da Pennabilli ai margini del Parco Sasso Simone e Simoncello e termina a Berceto nei pressi del Parco Valli del Cedra e del Parma. Otto giorni di gara, totalmente immersi nella natura di quest’angolo d’Appennino, in cui gli atleti avranno modo di ristorarsi in uno dei 37 punti previsti e nelle 7 basi vita attrezzate per un riposo di qualche ora prima di ricominciare a correre lungo i sentieri di montagna.

Per coloro che non volessero cimentarsi nel percorso completo, ma che comunque desiderassero sperimentare l’emozione di correre lungo l’Alta Via del Parchi, l’organizzazione ha ideato due gare intermedie. Una 21k che si svolgerà domani, primo settembre su 21 chilometri con salita al Monte Carpegna (1415 m); e una 56k che si svolgerà l’8 settembre sulla parte finale del percorso con partenza da Cerreto Laghi e arrivo a Berceto dopo 56 chilometri.

]]>
https://www.montagna.tv/cms/129417/in-appennino-al-via-lendurance-trail-piu-lungo-ditalia/feed/ 0
Kilian Jornet fissa il nuovo record al Trofeo Kima https://www.montagna.tv/cms/129247/kilian-jornet-fissa-il-nuovo-record-al-trofeo-kima/ https://www.montagna.tv/cms/129247/kilian-jornet-fissa-il-nuovo-record-al-trofeo-kima/#respond Mon, 27 Aug 2018 14:13:02 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=129247 Kilian Jornet vince la per quarta volta il Trofeo Kima, alla sua 23esima edizione, stabilendo il nuovo record della Grande Corsa sul Sentiero Roma, la cui partenza è stata posticipata di un’ora e mezza per le verifiche necessarie a seguito della neve in quota e del temuto rischio ghiaccio sui valichi più alti. 

52 i chilometri per un totale di 8.400 m di dislivello totale e sette passi alpini tutti sopra i 2500m (quota massima passo Cameraccio 2.950 m). Nonostante Jornet fosse il favorito alla partenza, la gara è stata avvincente con un testa a testa durato fino alla discesa finale spalla a spalla con Alexis Sevennec, dove però il catalano ha dato il tutto per tutto arrivando al traguardo con l’incredibile tempo di 6h09’19” e riprendendosi il primo della corsa dopo che nel 2016 il nepalese Bhim Gurung glielo aveva strappato. Al terzo posto  lo spagnolo Pere Aurell in 6h20’50”. Con questo successo Jornet entra di diritto nella storia del Kima raggiungendo Mario Poletti nell’albo d’oro con un poker di successi.

Combattuta anche la gara femminile. Sulla prima discesa verso la Bocchetta Roma, è stata Ragna Debats a provare a fare la differenza, ma è stata poi superata dall’italo americana Hilary Gerardi, insediata sul finale dalla sudafricana Robyn Owen senza però riuscirci. Gerardi ha vinto con il tempo di 7h37’29”, secondo posto per Owen in 7h39’01”, mentre terza si è piazzata la nepalese Mira Rai che al termine di una strepitosa rimonta ha chiuso in 7h41’46”. Emelie Forsberg, tra le favorite, fuori dai giochi per una forma fisica non ottimale, ha alzato bandiera bianca. 

 

]]>
https://www.montagna.tv/cms/129247/kilian-jornet-fissa-il-nuovo-record-al-trofeo-kima/feed/ 0
Si parte con l’Ultra Trail du Mont Blanc 2018 con tante novità https://www.montagna.tv/cms/129113/si-parte-con-lultra-trail-du-mont-blanc-2018-con-tante-novita/ https://www.montagna.tv/cms/129113/si-parte-con-lultra-trail-du-mont-blanc-2018-con-tante-novita/#respond Sun, 26 Aug 2018 10:00:52 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=129113 Lunedì 27 agosto dalle ore 8.00, le celebrazioni della settimana dell’UTMB inizieranno a passo di corsa! Due gare, due formati, una novità (MCC) e una 11° edizione per una “escursione” diventata leggendaria tra gli avventurieri delle lunghe distanze.

La Petite Trotte à Léon, la PTL®

Il suo nome racchiude già una storia. Léon Lovey, amico di sempre e co-Presidente svizzero dell’associazione Trailers du Mont-Blanc cercava un nome per questa nuova gara. Con il suo senso dell’umorismo tipicamente svizzero, ha proposto questo nome, con un piccolo riferimento personale. La Petite Trotte (à Léon) è nata: circa 300 km e 25.000 km D+, a squadre, da percorrere in 151h30 max e in autonomia completa. Quest’anno saranno 113 le squadre di 2 o 3 atleti (ovvero 285 concorrenti, di cui 31 donne) provenienti da 29 nazioni. La Francia è la nazione meglio rappresentata con 33 partecipanti, segue la Cina con 23 iscritti!

Un percorso inedito

Come ogni anno, il percorso e il tema sono differenti. Dopo la Svizzera, l’Italia, le Aiguilles Rouges e la Savoia, il percorso parte alla scoperta del Beaufortain. Propone un tracciato inedito con un Tour du Mont-Blanc allargato, attraverso dei sentieri sconosciuti, tecnici e molto selvaggi, spesso difficili da raggiungere ma che riservano dei paesaggi mozzafiato. Questa avventura non è una competizione (non c’è classifica) ed esplora le frontiere del trail. Le differenze con le altre gare sono molte: iscrizione su dossier, regolamento specifico, necessità di essere in squadra, materiale obbligatorio adattato, la presenza delle guide alpine su certi passaggi. Il percorso toccherà la parte più bella del massiccio del Beaufortain, la Pierra Menta, il Grand-Mont (2.686mt), ma anche la punta della Grande Journée e il Mont Mirantin. Prima, un magnifico passaggio in Italia dal Rifugio Monzino (2.590mt), nel cuore del massiccio del Monte Bianco, molto tecnico e che offre una vista ineguagliabile sulle guglie del Peuterey e le Dames Anglaises. Una gara che nel corso degli anni ha saputo mantenere alto lo spirito di squadra.

Da notare : mentre gli amatori restano la maggior parte degli iscritti, per la prima volta si nota la presenza di due equipe di alto livello che potranno concludere il percorso molto prima del previsto. La squadra «Ibai Eki Taldea» è composta da Iker Karrera, per due volte secondo all’UTMB® nel 2011 e 2014 e di Zigor Iturrieta Ruiz. Thierry Bochet e Sébastien Gérard formano l’equipe «Les Beaufortains». Thierry è coinvolto attivamente nella commissioni percorso dell’UTMB®, ha vinto l’Echappée Belle e nel 2017 ha concluso il Tor des Géants. Per maggiori info : www.utmbmontblanc.com

Prima edizione per la MCC

Sarà al suono dei cori delle Alpi che i concorrenti si lanceranno sulla salita del Col de la Forclaz fino allo Chalet des Grands (1.300 mt D+), prima di raggiungere il punto culminante al Col de la Balme. Sotto le finte spoglie di una corsa minore, la MCC resta una gara impegnativa di 40km e 2.300mt D+ e i partecipanti potranno gustare una prova di trail running in puro spirito UTMB®.

Dedicata in prevalenza ai volontari, agli atleti locali e ai partner, la MCC è una grande festa, nella quale i concorrenti sono invitati a mascherarsi. Partecipano a questa avventura anche 50 impiegati Columbia che condivideranno questa esperienza unica.

Da tenere d’occhio le performance degli atleti élite come César Costa e Robbie Britton. Il padrino dell’evento e uno dei fondatori dell’UTMB®, René Bachelard, tenterà a 86 anni di terminare la corsa in 10 ore.

I travestimenti più originali e le 3 migliori performance saranno premiate!

Programma UTMB® 2018

Lunedì 27 agosto – Martigny- Combe e Chamonix

8.00: Partenza della PTL® , Place du Triangle de l’Amitié, Chamonix

10.00: Partenza della MCC, Place Centrale, Martigny-Combe (Svizzera)

13.30: Primi arrivi della MCC, Chamonix

18.30 Apertura Walk of Fame

19.30 Premiazioni della MCC

Martedì 28 agosto- Chamonix

13.00- 19.00: Salon de l’Ultra-Trail® e consegna pettorali TDS®

16.00- 20.00: Consegna pettorali TDS® a Courmayeur

Mercoledì 29 agosto – Courmayeur e Chamonix

06.00: Partenza TDS®, Courmayeur (Italia)

10.00 Partenza YCC, Courmayeur

10.00- 20.00 Salon de l’Ultra-Trail® e consegna pettorali OCC

16.00- 20.00 Consegna pettorali a Orsière (Svizzera)

20.20 Primi arrivi TDS®

Giovedì 30 agosto – Chamonix

08.15 Partenza OCC, Orsière (Svizzera)

Tutta la giornata, arrivi TDS®

10.00 – 19.00 Salon de l’Ultra-Trail® e consegna pettorali CCC® e UTMB®

13.30 Primi arrivi OCC

16.00- 20.00 Consegna pettorali, CCC® e UTMB® a Courmayeur per gli atleti che l’hanno richiesto

16.00- 17.30 Conferenza stampa al Majestic

17.30: serata della solidarietà

Venerdì 31 agosto- Courmayeur e Chamonix

09.00 Partenza della CCC®, Courmayeur

10.00- 14.00 Salon de l’Ultra-Trail®

15.30- 16.00 Arrivo a Chamonix del Tour du Mont-Blanc dei malati di SLA

18.00 Partenza UTMB®, Chamonix

20.00 Primi arrivi CCC®

Sabato 1 settembre- Chamonix

Tutta la mattina, arrivi CCC®

15.00 primi arrivi UTMB®

Domenica 2 settembre- Chamonix

Tutta la giornata, arrivi UTMB®

10.00- 11.00 Conferenza stampa conclusiva

16.00 Cerimonia ufficiale di chiusura dell’UTMB®

16.30 Ultimi arrivi UTMB® e PTL®

]]>
https://www.montagna.tv/cms/129113/si-parte-con-lultra-trail-du-mont-blanc-2018-con-tante-novita/feed/ 0
Marco Zanchi vince l’Orobie Ultra Trail e fissa il nuovo record https://www.montagna.tv/cms/127848/marco-zanchi-vince-lorobie-ultra-trail-e-fissa-il-nuovo-record/ https://www.montagna.tv/cms/127848/marco-zanchi-vince-lorobie-ultra-trail-e-fissa-il-nuovo-record/#comments Sun, 29 Jul 2018 06:44:41 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=127848 È Marco Zanchi, già sul gradino più alto del podio nel 2015, a vincere l’edizione 2018 dell’Orobie Ultra Trail stabilendo anche il nuovo record assoluto della gara da 140 km per 9500 metri di dislivello positivo: 23 ore e 14 minuti, ben 19 in meno del primato precedente imposto l’anno scorso da Paolo Rossi ed Andrea Macchi. Macchi quest’anno è rimasto davanti a tutti per i primi 80 km, a Zambla ha deciso di ritirarsi per un dolore al ginocchio.

Secondo posto, dietro di 52 minuti, si è invece piazzato Oliviero Bosatelli con il tempo di 24 h 05m 40s. Terzo classificato Fabio Di Giacomo, alla sua prima esperienza nella OUT, al traguardo in Città Alta con il tempo di 25h31’55”.

La regina delle Orobie 2018 è invece Isabella Lucchini con il tempo di 31h 07min 25s, seguita da Emanuela Tonetti, 32h 13min 45s, e Giulia Vinco 32h 13min 45s.

Podio internazionale per la Gran trail Orobie, la gara con uno sviluppo di 70 km con 4200 metri di dislivello positivo, con Luca Carrara, 8h 40min 52s, al primo posto seguito dal neo zelandese Sam Mccutcheon (NZ), 8 h 45 min 34 s, e dallo slovacco Martin Halasz 8 h 48 min 55 s.

Per le donne invece ha vinto Martina Valmassoi, 9h 34min 02s, seguita dalla polacca Natalia Tomasiak, 10h 57min 08s, e da Giulia Zanotti, 11h 11min 34s.

]]>
https://www.montagna.tv/cms/127848/marco-zanchi-vince-lorobie-ultra-trail-e-fissa-il-nuovo-record/feed/ 1
Kilian Jornet continua a macinare record https://www.montagna.tv/cms/126995/kilian-jornet-continua-a-macinare-record/ https://www.montagna.tv/cms/126995/kilian-jornet-continua-a-macinare-record/#comments Thu, 12 Jul 2018 10:41:10 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=126995 Kilian Jornet non delude e fissa un nuovo record. Questa volta si tratta del tour di Bob Graham Round, nell’English Lake District, corsa storica che comprende 42 cime per un percorso di 106 km con 8.200 m di dislivello. Il nuovo primato stabilito domenica da Jornet, che va a superare quello precedente dell’inglese Billy Bland, è di 12 ore e 52 minuti. Il catalano non solo ha abbassato il tempo di oltre un’ora, ma ha anche battuto un record che reggeva dal 1982.

Kilian Jornet, record, running, ultra trail
La stretta di mano tra il vecchio e il nuovo detentore del record, © Danny Richardson

Billy Bland si è presentato lungo il percorso della maratona per stringergli la mano, probabilmente consapevole che l’inarrestabile catalano stava per strappargli il primato. 

Performance incredibile se si pensa che arriva a una settimana dalla vittoria della Marathon du Mont Blanc, a due dal podio in coppia con la fidanzata Emelie Forsberg della Monte Rosa SkyMarathon e, ancora più sopperente, a soli tre mesi dalla frattura al perone  alla Pierra Menta. 

 

]]>
https://www.montagna.tv/cms/126995/kilian-jornet-continua-a-macinare-record/feed/ 1
Marmolada Super Vertical: la corsa in montagna approda in Dolomiti https://www.montagna.tv/cms/126900/marmolada-super-vertical-la-corsa-in-montagna-approda-in-dolomiti/ https://www.montagna.tv/cms/126900/marmolada-super-vertical-la-corsa-in-montagna-approda-in-dolomiti/#respond Thu, 12 Jul 2018 04:00:34 +0000 https://www.montagna.tv/cms/?p=126900 Si è da poco conclusa la quarta edizione della Marmolada Super Vertical, la competizione full running organizzata dall’AICS Dolomiti Blog Srl SD di Belluno con la collaborazione di Marmolada SRL e dei gestori del Camping Marmolada.

La gara si è tenuta sabato 30 giugno e la partenza è avvenuta alle ore 9:30 da Malga Ciapela (BL), con l’arrivo fissato a Punta Rocca per una distanza di 7.5 km e un dislivello di circa 1.800 metri lungo un percorso eterogeneo che parte dal verde da cartolina della malga, fino a raggiungere i pendii ripidi e innevati più tipici delle Dolomiti.

L’edizione di quest’anno ha visto ben 150 iscritti, con 140 runner presenti a darsi battaglia sulla linea di partenza. Le condizioni meteorologiche e del percorso sono state le migliori tra quelle viste nelle quattro edizioni, con temperature ottimali a tutte le altitudini e neve compatta nella parte alta del percorso. Un successo su tutti i fronti che ha fatto la felicità degli sportivi e degli organizzatori.

Si tratta infatti di una delle tante iniziative che Marmolada Srl si sta impegnando a portare avanti nell’ottica della valorizzazione dolomitica. Nello stesso weekend si sono appunto tenuti anche il giro del lago Fedaia e la Marmolada Historic Trail. Vista l’entusiastica partecipazione, la manifestazione tornerà molto probabilmente in futuro per una quinta edizione.

I vincitori della Marmolada Super Vertical 2018 sono stati (in ordine di arrivo, con una posa da podio nella gallery):

  • il numero 199 – Oberbacher Alex, classe 1994, della società Tornado, con un tempo di 1 ora e 25 minuti;
  • il numero 153 – Hofer Henry, classe 1978, della Alpin Speed Sarntal, con circa 1′:30” di svantaggio;
  • il numero 167 – Felicetti Daniele, del Team Dynafit, con un distacco di poco superiore ai 3 minuti dal primo classificato.
]]>
https://www.montagna.tv/cms/126900/marmolada-super-vertical-la-corsa-in-montagna-approda-in-dolomiti/feed/ 0