Running – Montagna.TV http://www.montagna.tv/cms Le notizie della montagna in tempo reale Fri, 19 Jan 2018 13:26:49 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.1 Kilimanjaro up ‘n down in 10h 06min: nuovo record femminile per Fernanda Maciel http://www.montagna.tv/cms/113801/kilimanjaro-up-n-down-in-10h-06min-nuovo-record-femminile-per-fernanda-maciel/ http://www.montagna.tv/cms/113801/kilimanjaro-up-n-down-in-10h-06min-nuovo-record-femminile-per-fernanda-maciel/#comments Wed, 27 Sep 2017 09:15:20 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=113801 L’ultra runner brasiliana Fernanda Maciel, atleta del team The North Face, ha battuto il record femminile di salita e discesa dal Kilimanjaro, la montagna più alta dell’Africa. In 10h 06min la campionessa brasiliana è salita sui 5.895m del Kili, percorrendo in totale 65 km. Fernanda ha corso dall’Umbwe Gate fino alla cima ed è in seguito ridiscesa fino Mweka Gate migliorando di quasi 3 ore il tempo precedente, pari a 12 ore e 58 minuti, stabilito da Anne-Marie Flammersfeld.

Parlando di questo straordinario risultato, Fernanda ha commentato entusiasta: “Sono davvero molto felice! Ho sognato per tre anni di conquistare questa montagna africana e oggi ne ho avuto la possibilità, conquistando un nuovo record dopo quello che avevo stabilito sull’Aconcagua”. 

Fernanda ha dovuto affrontare momenti difficili per compiere questa impresa: “C’è stato un momento, due giorni prima del mio tentativo, in cui una frana di rocce si è staccata, mentre io ero impegnata ad allenarmi a 5.200 metri di altitudine. Provate ad immaginare rocce grandi come frigoriferi che rotolano verso di te…Alquanto spaventoso! Sono comunque riuscita a proteggermi ed è andato tutto bene”.

L’ultrarunner brasiliana, nata a Belo Horizonte nel 1980, non è nuova a imprese del genere. Già nel 2016 aveva stabilito il record in salita e discesa all’Aconcagua 6.691m in 22 ore e 5 minuti. A 23 anni ha partecipato alla Running Espedition, una corsa di 600 km, mentre nel 2012 aveva infranto il record più importante nella sua carriera  percorrendo il Cammino di Santiago di Compostela, 860 km, in soli 10 giorni. 

Elettrizzata per aver raggiunto la vetta del Kilimanjaro dopo poco più di sette ore di corsa, Fernanda spiega che “raggiungerla è stato davvero un momento speciale per me, una sensazione di grande pace. E’ stato meraviglioso poter vedere, in una stessa corsa, la meraviglia del ghiacciaio Stella e la tipicità del terreno vulcanico…davvero un’esperienza magica. Correre su montagne come questa rappresenta un tipo di esplorazione davvero unico e spero che questa mia impresa sia di ispirazione e di incoraggiamento per tante ragazze e donne!”.

 

]]>
http://www.montagna.tv/cms/113801/kilimanjaro-up-n-down-in-10h-06min-nuovo-record-femminile-per-fernanda-maciel/feed/ 1
Bernard De Matteis batte il record di salita al Monviso con 1h40:47 http://www.montagna.tv/cms/112978/bernard-de-matteis-batte-il-record-di-salita-al-monviso-con-1h4047/ http://www.montagna.tv/cms/112978/bernard-de-matteis-batte-il-record-di-salita-al-monviso-con-1h4047/#comments Fri, 08 Sep 2017 11:04:00 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=112978 Bernard De Mattei è riuscito questa mattina a infrangere il record di velocità al Monviso, raggiunto in 1h40:47, superando così il record di Dario Viale di 1h48:54, imbattuto dal 1986.

Cinque secondi dopo il tempo di Viale è arrivato anche Martin De Matteis. Grande tifo durante tutto il tracciato, e grande festa alla fine ad accogliere i due corridori.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/112978/bernard-de-matteis-batte-il-record-di-salita-al-monviso-con-1h4047/feed/ 6
I gemelli De Matteis al Monviso: un record da battere e un occhio alla cronaca http://www.montagna.tv/cms/112906/i-gemelli-de-matteis-al-monviso-un-record-da-battere-e-un-occhio-alla-cronaca/ http://www.montagna.tv/cms/112906/i-gemelli-de-matteis-al-monviso-un-record-da-battere-e-un-occhio-alla-cronaca/#comments Thu, 07 Sep 2017 11:02:11 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=112906 Il record di salita al Monviso, è lì, invariato dal 1986, quando Dario Viale riuscì a salirlo in 1h48’54”. Domani i gemelli De Matteis, dopo i campionati del mondo di corsa in montagna di quest’estate, lanceranno il loro assalto alla vetta del Re di Pietra cercando di raggiungerla nel minor tempo possibile. Il tutto con un occhio alla cronaca di questi giorni che ha interessato proprio il Monvis0, dopo l’incidente avvenuto sulla normale che ha coinvolto anche un bambino di 9 anni.

Su Facebook i gemelli hanno scritto un post a riguardo, invitando alla prudenza durante la giornata di domani: “Oggi siamo stati molto scossi dalla triste notizia dell’incidente accaduto questa mattina sul Monviso…vogliamo unirci con tutto il nostro cuore al dolore dei famigliari porgendo loro le nostre più sentite condoglianze… Per questo motivo ci teniamo a ribadire che venerdì la cosa in assoluto più importante sarà la sicurezza di tutte le persone che verranno a tifarci e sostenerci sul percorso.
Per cui chiediamo ad ognuno di voi di rispettare e al tempo stesso temere la montagna, salendo con l’adeguata attrezzatura e con la giusta consapevolezza dei propri mezzi e limiti. Ringraziandovi già per il vostro prezioso sostegno vi chiediamo semplicemente di arrivare fin dove la vostra preparazione e le vostre capacità ve lo consentono, senza mettere a repentaglio la sicurezza vostra e di nessun altro…questo è per noi il record più importante di tutti”.

 

]]>
http://www.montagna.tv/cms/112906/i-gemelli-de-matteis-al-monviso-un-record-da-battere-e-un-occhio-alla-cronaca/feed/ 1
Francois D’Haene vince l’edizione 2017 dell’UTMB. KIlian Jornet secondo http://www.montagna.tv/cms/112736/francois-dhaene-vince-ledizione-2017-dellutmb-kilian-jornet-secondo/ http://www.montagna.tv/cms/112736/francois-dhaene-vince-ledizione-2017-dellutmb-kilian-jornet-secondo/#respond Sun, 03 Sep 2017 05:01:45 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=112736
Francois D’Haene venerdì, nel primo tratto della Utmb @Gazzetta dello Sport

Francois D’Haene ha vinto l’edizione 2017 dell’Ultra Trail du Mont Blanc, i 170 km di corsa  della gara di trail forse più seguita e partecipata al mondo con 2300 partecipanti (più di 400 corridori si sono ritirati durante la gara). Il francese ha vinto per la terza volta la Utmb, chiudendola in 19 ore 1’32” (dopo 166,9 chilometri e 10.253 di dislivello). E per la prima volta ce l’ha fatta facendo arrivare secondo un altro mostro sacro della corsa: KIlian Jornet. 

 Il catalano, che era il favorito, si è presentato ai blocchi con telefono per filmare la diretta Facebook (500.000 mila visualizzazioni) e ha iniziato a correre continuando a filmare. Kilian ha battagliato lungo il tragitto ma alla fine è arrivato secondo, terzo l’americano  Tim Tollefson. Jornet aveva vinto la gara nel 2008, 2009 e 2011. 
 
 
 
 
]]>
http://www.montagna.tv/cms/112736/francois-dhaene-vince-ledizione-2017-dellutmb-kilian-jornet-secondo/feed/ 0
Andiamo in Centro, una Running Experience Solidale nei luoghi colpiti dal terremoto http://www.montagna.tv/cms/110586/andiamo-in-centro-una-running-experience-solidale-nei-luoghi-colpiti-dal-terremoto/ http://www.montagna.tv/cms/110586/andiamo-in-centro-una-running-experience-solidale-nei-luoghi-colpiti-dal-terremoto/#respond Wed, 16 Aug 2017 06:43:52 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=110586

Di corsa sui sentieri dei Parchi Nazionali del Gran Sasso – Monti della Laga e Monti Sibillini attraversando le aree duramente colpite dal sisma dell’estate 2016. Amatrice, Norcia, Castelluccio, Visso e Fiastra saranno alcune delle località toccate dalla Running Experience Solidale “Andiamo in Centro” che si svolgerà dal 19 al 27 agosto 2017.

Che cos’è una Running Experience Solidale? Si tratta di un progetto ideato e promosso dall’ASD Mandala Trail che ha lo scopo di accompagnare i partecipanti a conoscere e scoprire in prima persona i tesori naturalistici, culturali, enogastronomici e soprattutto umani del territorio, contribuendo a riattivare l’economia locale. Durante la Running Experience Solidale si svolgeranno degustazioni di piatti tipici, visite guidate delle città storiche e delle attività tradizionali, oltre a numerose escursioni che i partecipanti potranno compiere in stile trail-running o trekking accompagnati dalle guide della Mandala Trail. Durante l’escursione sul Monte Bove, guidati da uno zoologo del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, sarà possibile dedicarsi all’avvistamento del camoscio appenninico.

Tutti i fondi raccolti serviranno per svolgere le attività previste dalla Running Experience Solidale ed i servizi saranno erogati dalle varie comunità locali con lo scopo di incentivare la ripresa delle attività economiche locali. Il surplus sarà destinato per finanziare il progetto di costruzione di una casa antisismica in bioedilizia a Fiastra, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Per maggiori informazioni:

http://www.mandalatrail.it/trail/andiamo-in-centro

info@mandalatrail.it

]]>
http://www.montagna.tv/cms/110586/andiamo-in-centro-una-running-experience-solidale-nei-luoghi-colpiti-dal-terremoto/feed/ 0
Correre (e vincere) contro… una funivia! http://www.montagna.tv/cms/111159/correre-e-vincere-contro-una-funivia/ http://www.montagna.tv/cms/111159/correre-e-vincere-contro-una-funivia/#comments Sun, 30 Jul 2017 06:31:17 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=111159 I catalani la velocità in montagna sembrano avercela nel sangue. Infatti Laura Orgué, catalana classe 1986, prima di partecipare e vincere per la terza volta la Dolomites Skyrace, ha approfittato di una visita in Val Fosca e gareggiare contro una funivia, La Orgué è riuscita a vincere la singolare sfida impiegando 16’20” per salire 340 metri di dislivello positivo percorrendo 600m di distanza, non su un sentiero ma su un terreno vario e selvaggio.

 

]]>
http://www.montagna.tv/cms/111159/correre-e-vincere-contro-una-funivia/feed/ 1
Record al Monviso: la nuova sfida dei gemelli Dematteis http://www.montagna.tv/cms/110685/record-al-monviso-la-nuova-sfida-dei-gemelli-dematteis/ http://www.montagna.tv/cms/110685/record-al-monviso-la-nuova-sfida-dei-gemelli-dematteis/#respond Fri, 14 Jul 2017 14:14:56 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=110685
Il Monviso.

Un record inviolato da 31 anni, da quel 6 settembre del 1986 quando Dario Viale, atleta di Limone Piemonte e pioniere dello sky race, stabilì il record di salita del Monviso in 1h48’54”. Da allora nessuno è riuscito a salire più velocemente il Re di Pietra. I gemelli Dematteis però con un post su Facebook hanno annunciato che cercheranno di battere questo record: “Abbiamo un sogno, e vorremmo realizzarlo insieme a tutti voi! Abbiamo deciso di sfidare un record che dura ormai da quasi 31 anni: quello di salita al Monviso, il nostro amato Re di Pietra”.  

I gemelli Bernard e Martin Dematteis sono campioni europei di corsa in montagna, provenienti da Rore di Sampeyre in Valle Varaita (CN),  a fine luglio saranno impegnati ai Mondiali. La salita al Monviso è programmata per venerdì 8 settembre.  

L’idea sarebbe quella di creare un evento apposta per la data della salita,  per questo è stato fondato un comitato, “Record ascesa Monviso”, ed è partita una raccolta fondi su internet per sostenere l’evento (che potete trovare QUI).

I fratelli Dematteis hanno dichiarato: “Ci stiamo allenando duramente, in questo periodo, puntando ai Mondiali di fine mese, ma per noi, nati e cresciuti sulle pendici del Re di Pietra, il record di salita sul Monviso ha un richiamo ineguagliabileSperiamo quindi di poter contare sul sostegno di tutti, in questi due mesi oltre al giorno dell’evento, per poter vivere davvero insieme questo sogno, diventando tutti protagonisti dell’impresa, con un cuore solo”.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/110685/record-al-monviso-la-nuova-sfida-dei-gemelli-dematteis/feed/ 0
Skyrunner truffa l’INPS per allenarsi in vista delle gare http://www.montagna.tv/cms/109152/skyrunner-truffa-linps-per-allenarsi-in-vista-delle-gare/ http://www.montagna.tv/cms/109152/skyrunner-truffa-linps-per-allenarsi-in-vista-delle-gare/#respond Thu, 08 Jun 2017 06:30:09 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=109152 Un uomo approfittava delle assenze dal lavoro per malattia per allenarsi in vista di una gara di corsa in montagna nazionale. A scoprirlo è stata la Guardia di Finanza che ha svolto le indagini nei confronti del dipendente, impiegato presso una società in provincia di Brescia.

Dopo un periodo di normale convalescenza per un intervento chirurgico, a distanza di tre mesi, l’uomo si è fatto dare dal medico altri 60 giorni di riposo durante i quali, invece di rimanere a casa in convalescenza, come doveva essere, si è allenato per partecipare alla gara di skyrunning che prevedeva un tracciato di 50 chilometri e un dislivello di 8.400 metri. L’uomo si recava ad allenarsi regolarmente e, in occasione della gara, anche a soggiornare in un albergo a quasi 150 km di distanza dalla sua abitazione. Si è scoperto che anche nei mesi successivi all’intervento il runner aveva già partecipato a 4 altre gare. Con raggiri e macchinazioni i medici venivano ingannati e indotti a rilasciare i certificati necessari per l’assenza dal lavoro. Allo stesso modo è riuscito anche ad ottenere dall’INPS la retribuzione prevista per queste situazioni. Ora all’indagato si contesta il reato di truffa aggravata ai danni di un Ente Pubblico dello Stato.

Quando si dice che non si può resistere al richiamo della montagna…

]]>
http://www.montagna.tv/cms/109152/skyrunner-truffa-linps-per-allenarsi-in-vista-delle-gare/feed/ 0
Il coast-to-coast del Canada di corsa: il nuovo obiettivo del bisnonno Battista http://www.montagna.tv/cms/108682/il-coast-to-coast-del-canada-di-corsa-il-nuovo-obiettivo-del-bisnonno-battista/ http://www.montagna.tv/cms/108682/il-coast-to-coast-del-canada-di-corsa-il-nuovo-obiettivo-del-bisnonno-battista/#respond Sat, 03 Jun 2017 06:30:10 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=108682 4.028 Km di corsa dal comune bergamasco di Sedrina fino a Capo Nord, 5.502 km da Miami a Portland, 9.100 km sulla pista del suo centro sportivo in 100 giorni e 19.100 km in 239 giorni sulle strade della Valle Camonica, con una media di 80 chilometri al giorno. Questi i successi fino ad ora di Battista Marchesi, atleta bergamasco, che si accinge ad una nuova avventura: il coast-to-coast del Canada di corsa.

Il fatto quantomeno inusuale è che la carta d’identità di Battista recita 75 anni. Questo rende i traguardi raggiunti e la prossima avventura ancora più ammirevoli.

Fonte: l’Eco di Bergamo

Il prossimo viaggio infatti, che inizierà il 30 maggio e durerà 115 giorni, prevede di percorrere di corsa 8.000 km, da Vancouver ad Halifax, attraversando le Montagne Rocciose e passando per le Cascate del Niagara. Un percorso complesso che ha programmato insieme a un gruppo di Alpini espatriati in Canada. Infatti Battista ha spiegato che: “Era da tempo che avevo in mente questa impresa. Non era facile però organizzarla a causa della distanza e delle difficoltà linguistiche. Mi chiedevo chi poteva darmi una mano e guardando al mio cappello da alpini mi sono domandato chi meglio degli amici alpini mi potrebbe supportare in questa lunga corsa?”. Insieme a lui ci saranno il cugino Claudio Marchesi e l’amico Salvatore De Luca, che guideranno il camper che gli farà da supporto tra le tappe.

Ad accoglierlo in Canada al suo atterraggio ci saranno il sindaco di Vacouver, Gregor Robertson, e i rappresentati del Consolato generale d’Italia. Ma, anche qui in Italia, i rapporti con le istituzioni non mancano.  Luca Rosa, assessore allo sport di Brembate, in provincia di Bergamo, ha commentato: “Con Battista Marchesi si è creato un legame particolare ed è sempre un piacere quando viene da noi. In

Fonte: l’Eco di Bergamo

occasione del record che ha fatto registrare due anni fa si sono formate delle amicizie e in più è già da qualche tempo che si allena sulla nostra pista dove può contare anche sulla presenza della nostra squadra di atletica, le Frecce Giallo Blu”.

A fare il tifo e a seguirlo ci sarà tutta la famiglia: la moglie Bruna, i figli Roberto e Filippo, i quattro nipoti e anche i due pronipoti, perché Battista è anche diventato bisnonno pochi mesi fa.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/108682/il-coast-to-coast-del-canada-di-corsa-il-nuovo-obiettivo-del-bisnonno-battista/feed/ 0
White Ultra Run di Ivana Di Martino: da Chamonix 330 km di corsa in 90 ore http://www.montagna.tv/cms/108154/white-ultra-run-di-ivana-di-martino-da-chamonix-330-km-di-corsa-in-90-ore/ http://www.montagna.tv/cms/108154/white-ultra-run-di-ivana-di-martino-da-chamonix-330-km-di-corsa-in-90-ore/#comments Tue, 23 May 2017 06:30:49 +0000 http://www.montagna.tv/cms/?p=108154 Ivana Di Martino, ultra runner non professionista ma soprattutto donna, madre e moglie, si prepara a intraprendere, grazie a Moncler, una nuova impresa da record: WHITE ULTRA RUN, una corsa non stop di 330 km in 90 ore, nel cuore dell’Alta Savoia, in Val d’Aosta.

Partenza il 31 maggio da Chamonix per una corsa ininterrotta, un flusso continuo che non prevede alcuna interruzione di tappe, correndo, chilometro dopo chilometro, per sfidare ogni limite di resistenza umana. Una prova diversa dalle altre affrontate in passato dalla sportiva, costruita su una dinamica atletica senza precedenti, sorretta da un impegno impensabile sotto ogni profilo, un’impresa che nasce dalla semplice volontà di dimostrare, ancora una volta, che la passione e la resilienza possono far superare ogni limite. Proprio resilienza è la parola chiave che caratterizza Ivana Di Martino in ogni sua impresa, è l’essenza che insegna a resistere, ad andare oltre e a superare ostacoli e difficoltà. È passione allo stato puro. White Ultra Run, un progetto unico nel genere, sfida un record assoluto e punta ancora una volta i riflettori su Ivana Di Martino e su come un’attività come la corsa, fatta di fatica, di sacrificio, di resistenza e, soprattutto, di un senso assoluto di libertà per il potere assoluto che è capace di generare. “Voglio provare il limite della fatica, della sopportazione fisica per dire a me stessa e, soprattutto a tutte le donne, che si può fare ogni cosa” dichiara Ivana di Martino. “Lo sfondo della montagna è la cornice di un sogno: solo correndo in un paradiso posso affrontare questa impresa e vincere la sfida contro me stessa”.

Tante le formidabili sfide vinte. La prima, intrapresa nel 2013, 21 volte Donna, altrettante mezze maratone in tutt’Italia, cui l’anno seguente segue Running for Kids per il Progetto Faro, percorso partito con una maratona da Lampedusa che scendeva di due chilometri ogni giorno su un arco di 21 giorni, passando per diversi centri di accoglienza. Rexist Run, nel 2015, ha visto Ivana divorare 700 chilometri in 8 giorni, attraversando l’Italia settentrionale da ovest a est, da Ventimiglia a Muggia, cioè, idealmente, dal tramonto all’aurora. Nel 2016 è la volta dei 909 km in 12 giorni da Milano a Bruxelles, valicando le Alpi con enormi dislivelli, per far arrivare un messaggio speciale di Banco Alimentare alla Commissione Europea.

]]>
http://www.montagna.tv/cms/108154/white-ultra-run-di-ivana-di-martino-da-chamonix-330-km-di-corsa-in-90-ore/feed/ 3