• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Top News

Due alpinisti muoiono in due differenti incidenti

Un momento delle ricerche del Soccorso alpino della guardia di finanza con il Soccorso alpino valdostano, impegnati a cercare la guida alpina valdostana, Ferdinando Rollando, di Ollomont, e il suo cliente francese di 15 anni dispersi sul versante italiano del Monte Bianco da mercoledì scorso, Aosta, 11 luglio 2014. ANSA/UFFICIO STAMPA SOCCORSO ALPINO GUARDIA DI FINANZA ++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

CHAMONIX MONT-BLANC – Due gli  incidenti mortali avvenuti ieri che hanno coinvolto altrettanti alpinisti.

La prima vittima è Daniel Rossetto, 67 anni guida alpina di Chamonix, precipitato per 250 metri mentre stava salendo con un cliente, non in pericolo di vita sebbene rimasto gravemente ferito, sul Triangle du Tacul (3.970 metri). La causa della caduta parrebbe una scarica di sassi che ha fatto perdere ai due l’equilibrio a quota 3.600 metri.
Rossetto nel 2012 era stato coinvolto insieme a due clienti dalla valanga che fece nove morti e 11 feriti sul Mont Maudit, sempre sul Monte Bianco.

Il Svizzera, sul Grand Combin (4.314 metri), vicino al confine italiano, ha invece perso la vita un alpinista straniero di 53 anni. Anche in questo caso la morte è stata causata da una caduta di 200 metri mentre stava rientrando, con un compagno di scalata, dopo aver rinunciato alla vetta per il peggioramento del mal tempo.

 

(photo courtesy ansa.it)

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *