• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Nives e Romano: appello per l’associazione donatori midollo osseo

Photo courtesy desnivel.com

Siamo lieti di raccogliere e diffondere l’appello di Nives e Romano, affidato alla sorella Leila Meroi, inviato dal campo base del Makalu e rivolto a tutte le persone che amano la vita e la montagna.

 

“Nives e Romano sono al CB, scesi direttamente dal C4 dove hanno passato la notte. Al ritorno sono stati un po’ rallentati da qualche valanga, in particolare fra il C4 e il C3, generata in queste ore dal forte vento. Romano sottolinea il grande freddo patito di questi giorni, che fortunatamente non ha lasciato conseguenze sul fisico.

Nives dal canto suo saluta tutti, portando il suo pensiero allo sconosciuto “gemello genetico” di Romano, grazie al quale oggi hanno potuto rivivere l’emozione degli 8000 metri. Dopo il Kangchenjunga, quella del Makalu è infatti la seconda cima di Ottomila metri raggiunta dalla coppia dopo i due trapianti di midollo osseo di Romano.

Questo, aggiungo, dovrebbe farci riflettere sull’importanza del dono…

Sull’importanza di regalare a uno sconosciuto la possibilità di vivere…e di offrire ad altri semplicemente la speranza.

A questo proposito vi invito a dare un’occhiata al sito di ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo). Io mi sono già tipizzata…perché non condividiamo anche questo percorso?

Più siamo, più possiamo fare !

Leila”

Articolo precedenteArticolo successivo

4 Comments

  1. Lo sono da 25 anni donatore ADMO e anche donatore FIDAS e AIDO.
    Orgogliosa di farne parte di poter aiutare chi ne ha bisogno. E frequento le alte cime extraeuropee. Evviva i donatori.

  2. Io invece il midollo l’ho ricevuto 9 anni fa e sto bene. Grazie a tutti i donatori e a chi, pur magari non riuscendo effettivamente a donare, si sono tipizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *