• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Rafting: italiana muore tra la rapide di Otz

immagine

INNSBRUCK, Austria — Tragedia fra le montagne tirolesi. Una turista italiana, impegnata in un’uscita di rafting insieme al fidanzato, è morta fra le rapide del torrente Otz dopo che il canotto gonfiabile sul quale viaggiava la coppia si è ribaltato accidentalmente. La donna è deceduta, con ogni probabilità, per annegamento.

La donna, 32 anni, era originaria di Parma e si trovava in Austria per le vacanze. Durante un’uscita di rafting, il canotto si è ribaltato fra le rapide e lei e il fidanzato, che si trovavano a bordo, si sono trovati a lottare contro la corrente.

Lui, un 48enne di Salsomaggiore, è riuscito a raggiungere la riva in poco tempo. Lei, secondo quanto riferito dalla Gazzetta di Parma, avrebbe invece nuotato invano nel torrente fino a perdere conoscenza. Così, priva di sensi, sarebbe andata incontro all’annegamento nonostante indossasse casco e giubbotto di salvataggio come da regolamento.

Qualche tempo dopo il corpo della donna è stato avvistato da una guida fluviale e poi recuperato dai vigili del fuoco e dai medici del soccorso, che hanno tentato invano di rianimarla.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *