• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Doppio incidente: un morto e tre feriti sul Rosa

immagine

AOSTA — Un morto e tre feriti. E’ il drammatico bilancio di un duplice incidente avvenuto questa mattina durante due diverse scalate sul massiccio del Monte Rosa. A perdere la vita una alpinista di 57 anni. Mentre sono rimasti feriti il figlio di lei e due alpinisti intenti in un’altra escursione.

Luciana Tessitore, questo il nome della vittima, era in cordata con il figlio, Fabio Cecchini. Si trovavano a circa 4.000 metri di quota sul versante svizzero del massiccio quando, per cause in corso d’accertamento, la donna è caduta lungo lo "scivolo" di ghiaccio che porta alla cima del Polluce. Il volo di 400 metri le è stato fatale.
 
Il figlio se l’è cavata per miracolo. E si trova ora è ricoverato all’ospedale di Visp in Svizzera. A soccorrere i due sono stati gli uomini della società elvetica Air Zermatt. Sul posto anche il soccorso alpino della Guardia di finanza di Cervinia che ha recuperato il cadavere e lo ha trasportato nella camera mortuaria di Champoluc, nel comune di Ayas.
 
Ma non si tratta dell’unico incidente di oggi. Questa mattina altri due alpinisti biellesi, padre e figlio di Biella, sono caduti dalla cresta del Castore, sempre nel massiccio del Monte Rosa. I due hanno riportato ferite gravi, ma non sono in pericolo di vita.  
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *