• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Ritrovato alpinista precipitato dal Monviso

immagine

updated CUNEO — E’ stato trovato intorno alle 11 di ieri mattina il corpo di Franco Domenico Bruno, l’alpinista di 65 anni originario di Bagnolo Piemonte, che l’altra mattina è stato visto cadere dalla parete est del Monviso. 

Il corpo senza vita è stato recuperato dal Soccorso alpino a circa 3.300 metri d’altitudine sul lato Nord-Est, alla base del torrione St Robert. L’uomo, un esperto alpinista, stava scalando una via molto impegnativa ed era giunto sulla cresta quando, per cause ancora da stabilire, è volato nel vuoto, facendo un volo di un paio di centinaia di metri.
 
Alla terribile scena hanno assistito due guide alpine franccesi che si trovavano nella zona. Lo hanno visto schiantarsi sulle rocce sottostanti la cresta est. A confermare che si trattasse dell’italiano è stata la figlia che, in serata, non vedendo tornare il padre, si è messa in contatto con i carabinieri e ha confermato che il genitore era partito la mattina per una scalata in solitaria. 
 
L’altro ieri i soccorsi sono rimasti bloccati per tutta la giornata dalla foschia che si è creata sulla zona. Ieri mattina le ricerche del disperso sono ricominciate e il corpo è stato ritrovato riverso sulle rocce.
 
Alle ricerche hanno partecipato il personale del SAF (Speleo Alveo Fluviale) dei vigili del fuoco con un elicottero decollato dalla caserma di Torino, gli uomini del Soccorso Alpino di Saluzzo e il nucleo specializzato in soccorsi in montagna della Guardia di Finanza.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *