• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Orobie “tinte” di rosso per il Tibet

immagine

BERGAMO — Singolare iniziativa di Legambiente Alto Sebino. Per sensibilizzare l’opionione pubblica alla questione tibetana, venerdì 8 agosto, sulle cime delle Orobie Orientali saranno accesi fumogeni di colore rosso, in segno di solidarietà con la manifestazione internazionale ““Sad Smoky Mountains” (tristi montagne fumanti) promossa in tutto il mondo alla vigilia delle Olimpiadi di Pechino.

L’obiettivo della manifestazione su scala globale è salire in cima a 90 montagne italiane e 180 nel mondo e accendere da lassù un fumogeno di colore rosso. Anche sulle montagne simbolo dell’alpinismo, tra cui Monte Bianco, Monte Rosa, Cervino e Monviso.
 
Per quanto riguarda le Orobie, Legambiente Alto Sebino ha chiesto l’appoggio di numerosi alpinisti di Castro, Lovere, della Val Borlezza e della Val di Scalve per salire su 11 cime e manifestare pacificamente il proprio dissenso contro il governo cinese, reo di una violenta repressione in Tibet.
 
Gli scalatori saliranno sulla Colombina, sul Trentapassi, sulla Presolana occidentale e centrale, sui pizzi Camino, Formico e Tornello, sul Monte Ferrante, sul Sasna, sul Cimon della Bagozza e sulla cima Parè.
 
L’iniziativa è libera e vi può partecipare chiunque, senza obbligo d’iscrizione. Per tutti gli alpinisti l’appuntamento è per venerdì alle 12.30 in vetta. Mentre alle 13 è prevista l’accensione dei fumogeni rigorosamente rossi.
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.