• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

La Thuile, ritrovato escursionista disperso

immagine

LA THUILE, Aosta — E’ tornato al rifugio sulle proprie gambe, sano e salvo, l’escursionista francese disperso l’altro ieri sul massiccio del Monte Bianco. L’uomo si era allontanato dal rifugio Deffeyes, sulle montagne sopra La Thuile, e non aveva più fatto ritorno dal trekking, bloccato in alta quota dal maltempo.

Si era allontanato dal rifugio Deffeyes, situato sulle montagne di La Thuile a 2496 metri, per una camminata in alta quota ma poi non aveva fatto più ritorno. Protagonista dell’episodio un escursionista francese di 49 anni che lo scorso mercoledì risultava disperso sul massiccio del Monte Bianco.
 
Non vedendolo rientrare la sera e non avendo suo notizie, gli amici si erano preoccupati e così avevano dato l’allarme. Ieri mattina l’elicottero del soccorso alpino valdostano aveva perlustrato la zona, ma le ricerche non avevano dato esito. Si erano messe sulle sue tracce anche le squadre a piedi, tra cui il gruppo cinofili.
 
Ieri pomeriggio però l’uomo ha fatto ritorno da solo al rifugio, sano e salvo, e poi si è presentato ai Carabinieri di La Thuile. Ha raccontato di essere stato colto dal maltempo e di essere rimasto bloccato in alta quota. Il 49enne non avrebbe poi potuto avvisare i compagni col telefonino perchè rimasto senza credito e non gli era venuto in mente che poteva chiamare i numeri di emergenza gratuiti.
 
 
 
Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *