• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Bufera, ma Mondinelli lavora a Colle sud

immagine

LOBUCHE, Nepal — Stanno combattendo contro la bufera: stoici, determinati, coraggiosi. In questo preciso momento al Colle Sud dell’Everest, 8.000 metri di quota, "Gnaro" Mondinelli, Michele Enzio e due Sherpa hanno iniziato a montare la stazione meteorologica più alta del mondo, nonostante la neve, il freddo e il vento. Marco Confortola e gli altri sherpa li stanno raggiungendo per completare le operazioni che, in queste condizioni, sono davvero critiche. Ma Mondinelli tiene duro: vuole portare a termine la missione.

E’ un’impresa davvero da temerari quella che stanno affrontando gli uomini di Share Everest a Colle Sud, sulla montagna più alta della terra. A 8.000 metri imperversa in questo momento una terribile bufera, che rende difficile già solo la permanenza a quella quota da parte degli alpinisti.
   
Il vento soffia a 50 chilometri orari, il che costituisce una grandissima difficoltà perchè abbassa la temperatura e rende più difficile la respirazione. Insomma, davvero una situazione proibitiva che sembra stia anche peggiorando.
 
"E’ una situazione molto delicata – ha detto Gian Pietro Verza in collegamento radio dalla Piramide -. Gnaro mi ha comunicato di essere riuscito a piantare il palo corto, un pezzo fondamentale della stazione, mentre con il palo alto stanno incontrando qualche difficoltà per via del vento".
   
"La salita è stata durissima – continua Verza – i ragazzi hanno superato 1500 metri di dislivello arrivando a 8000 metri completamente senza ossigeno. In questi minuti stanno arrivando lassù anche Confortola e gli altri sherpa che erano rimasti indietro".
 
Gli alpinisti di Share Everest, nonostante le difficoltà, restano lì, a lavorare strenuamente al montaggio della stazione metereologica più alta del mondo. Ora che Confortola sta arrivando con gli sherpa e il resto della strumentazione, cercheranno di portare a termine il lavoro.
 
"Per qualche momento gli alpinisti hanno considerato l’idea di fare un campo deposito e scendere – racconta Verza, in costante contatto radio con gli alpinisti -, ma Gnaro ha scelto di tentare di montare la stazione. In pochi minuti tutta la squadra sarà a Colle Sud per lavorare insieme sul completamento dell’installazione".
 
Non sarà facile raggiungere l’obiettivo. Anche perchè la bufera sta aumentando. Ma Mondinelli è più che determinato: la missione di Share Everest va portata a termine.
 
Restate in contatto nelle prossime ore. Vi daremo aggiornamenti in tempo reale. 
 
 
 
Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *