• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Ueli Steck sulla nord del Tengkangpoche

immagine

KATHMANDU, Nepal — Grande impresa degli svizzeri Ueli Steck e Simon Anthamatten in Himalaya. Durante l’avvicinamento all’Annapurna, i due alpinisti hanno aperto una nuova via sulla parete Nordovest del Tengkangpoche, cima nepalese di 6.500 metri a ovest di Namche Bazaar. Per riuscirci, ci sono voluti quattro giorni di scalata in perfetto stile alpino.

La via, battezzata Checkmate, si sviluppa su terreno misto per 2000 metri, raggiungendo gradi di difficoltà pari al IV e all’M7+, e gli 85 gradi di pendenza. Steck e Anthamatten sono riusciti a raggiungere la vetta al secondo tentativo, dopo che il primo era stato interrotto per il sopraggiungere del maltempo, con una forte nevicata e una bufera di vento.
 
Ora, Steck e Anthamatten si trovano al campo base dell’Annapurna Sanctuary, ai piedi dell’impressionante parete Sud dell’Annapurna dove vogliono completare la via iniziata da Pierre Beghin e Jean-Christophe Lafaille nel 1992, quando Beghin morì per una tragica caduta proprio durante la salita.
 
Steck ci aveva provato da solo l’estate scorsa, ma il suo tentativo era stato fermato da una scarica di rocce.
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *