• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Investito e ucciso durante un rally

immagine

CAPRINO VERONESE, Verona — Incidente mortale sul Monte Baldo, in provincia di Verona, durante il rally "Caprino – Spiazzi". Un’auto impegnata nella cronoscalata ha improvvisamente perso il controllo ed è uscita di strada a 120 chilometri orari, uccidendo uno spettatore che stava seguendo la gara e distruggendo il guardrail.

L’incidente è avvenuto sulle prime curve della prova, in una zona tra l’altro segnalata come "pericolosa" dai cartelli dell’organizzazione. Lì, dietro un guardrail, si erano piazzati tre ragazzi di Verona per seguire la gara.
 
Alle 11.30, l’auto con il numero 123, pilotata da un 21enne di Bolzano, è uscita di strada proprio in quel punto. Secondo quanto riferito dalla stampa locale, la macchina andava a velocità altissima, circa 120 chilometri orari: nell’incidente ha distrutto il guardrail e travolto in pieno uno i ragazzi che stavano seguendo la gara da lì.
 
Un giovane, purtroppo, è morto sul colpo. La vittima è un 25enne di Castel d’Azzano, grande appassionato di rally. Con lui c’erano due ragazze, entrambe ricoverate con alcune ferite. Dopo l’incidente, la gara è stata prima sospesa e poi annullata.
 
Sotto shock il giovane pilota altoatesino, anch’egli portato in ospedale per dei controlli. Ma su di lui pare non gravi alcuna colpa, anche perchè gli spettatori, secondo quanto riferito dagli organizzatori della gara, si trovavano in una zona vietata.
 
Sara Sottocornola
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *