• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Sport

Domenica al via il mondiale di skyrunning

immagine

BERGA, Spagna — Tutto pronto, si comincia: parte domenica la Buff Skyrunner World Series 2008, il mondiale di corsa lunga ad alta quota. La prima gara si svolgerà a Berga, nella Spagna catalana, mentre come sempre la chiusura sarà in Italia, a Pasturo, tra le montagne lecchesi.

Sarà una gara impegnativa quella di domenica prossima, che costituirà la prima tappa del mondiale di skyrunning, la disciplina di corsa ad alta quota. Gli atleti, provenienti da tutto il mondo, saranno in Catalogna: partiranno da Berga, 700 metri, e compiranno un percorso di 42 chilometri, con un dislivello totale di 2960 metri. Il picco più alto sarà la vetta del Gallina Pelada, 2.327 metri di altezza.
  
L’8 giugno il mondiale arriverà in Italia, nella prima tappa di Valmalenco-Valposchiavo. I circa 30 chilometri di percorso costeggiano stupendi laghetti alpini e attraversano pascoli. Dal tetto della gara, al Passo di Campagneda a 2.627 metri, si scorgerà l’imponente gruppo del Bernina.
  
Seguiranno poi la tappa in Andorra, quella in Malesia e quella in Inghilterra. Infine si concluderà in Italia, con la gara del Sentiero delle Grigne, Trofeo Scaccabarozzi: il 21 settembre partiranno da Pasturo, in Valsassina e correranno per 42 chilometri con un dislivello di circa 3000 metri che quota massima di 2.410 metri.
  
I percorsi selezionati dalla Federazione degli Sport in Altitudine, sono rigorosamente scelti sulle vette di almeno 2mila metri con forti dislivelli. 
   
I riflettori sono tutti puntati sul fenomeno rivelazione dell’anno scorso, il diciannovenne Kilian Jornet: studente universitario catalano, nel 2007 ha letteralmente tramortito il resto dei concorrenti, vincendo quattro gare e arrivando a punteggio pieno a fine stagione.
 
 
 
Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *