• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

E Gerlinde fa 11 sul Dhaulagiri

immagine

KATHMANDU, Nepal — E’ tutto vero. Gerlinde Kaltenbrunner ha toccato la vetta del Dhaulagiri, in Nepal, conquistando l’undicesimo ottomila senza ossigeno della sua carriera. Un risultato che mette l’alpinista austriaca davanti a tutte nella classifica delle aspiranti alla collezione delle 14 montagne più alte della Terra. Ora, le mancano solo tre cime al traguardo che nella storia è stato raggiunto solamente da 7 uomini e nessuna donna.

La Kaltenbrunner ha toccato la vetta l’1 maggio, alle 12 ora nepalese, in cordata con David Göttler, dopo una lunga ed estenuante salita in condizioni davvero proibitive. "Siamo partiti alle 3 di notte dalla nostra tenda a 7.350 metri – racconta la Kaltenbrunner -. Il termometro segnava 30 gradi sottozero. Raffiche di vento a 50-60 chilometri orari ci sferzavano la faccia" (nella foto: la Kaltenbrunner a 7.800 metri).
 
"Siamo arrivati in vetta con Ivan Vallejo, Ferrán Latorre, Nacho Orviz, Fernando Gonzalez-Rubio e Radek Jaros – prosegue l’alpinista -. Per Ivan era il 14esimo ottomila: è stato un momento meraviglioso, emozionante. Per quanto riguarda me, è difficile tradurre a parole quello che ho provato in cima, dopo la lunga e intensa preparazione, i sogni infranti, l’estrema concentrazione e lo sforzo della salita".
 
"Comunque, siamo scesi subito – racconta l’alpinista – lassù era talmente freddo che era difficile persino scattare le fotografie. Ci siamo fermati per la notte a 6.750 metri, dove abbiamo mangiato qualcosa e dormito. O meglio, tentato di dormire: non sono riuscita a chiudere occhio, continuavo a rivivere la salita. Sono davvero felice che il nostro sogno si era realizzato: eravamo andati in vetta e scesi sani e salvi. Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno sempre sostenuto".
 
Ora, la 38enne alpinista austriaca è a quota 11 nella corsa ai 14 ottomila. Per completare il giro, le mancano Everest (8.848 metri), K2 (8.611 metri) e Lhotse (8.516 metri). Le sue principali concorrenti, nella corsa a questo traguardo, sono l’italiana Nives Meroi e la spagnola Edurne Pasaban, entrambe con 10 ottomila scalati. La Pasaban ha conquistato il suo decimo sigillo proprio sul Dhaulagiri, lo stesso giorno della Kaltenbrunner.
 
Sara Sottocornola
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *