• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Via ai lavori del megatunnel del Brennero

BOLZANO — Sarà un’opera faraonica per costi e dimensioni, e destinata a cambiare il futuro del nostro paese. Partono lunedì i lavori per il nuovo tunnel ferroviario dell’alta velocità del Brennero. Un’infrastruttura da 6 miliardi di euro.

Lunedì a Fortezza (Bressanone) ci sarà anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Guarderà la messa in moto di una trivella da 550 tonnellate, dotata di 46 ruote che bucano la roccia come si trattasse di un budino.
 
Da qui cominceranno i lavori dello scavo esplorativo che servirà per mettere a punto il progetto vero e proprio.
 
Per vedere davvero operativa la «galleria di base del Brennero » dovremo aspettare almeno fino al 2020. Il tunnel – la cui progettazione e realizzazione è affidata alla società BBT (creata ad hoc) – sarà lungo 56 chilometri.
 
Ci lavoreranno, a vario titolo, 1500 persone. Il costo previsto è di 6 miliardi di euro. Denaro pubblico ovviamente. Per la metà versato dagli italiani e per l’altra parte degli austriaci. L’Unione Europea contribuirà con circa 600 milioni di euro. I costi, hanno già fatto sapere con proverbiale tempismo le Ferrovie dello Stato, sono comunque destinati a crescere.
 
Di certo, il tunnel una volta realizzato toglierà dall’autostrada del Brennero una marea di tir. Le ferrovie prevedono infatti di far passare là sotto 400 treni al giorno, 320 dei quali merci, alla velocità di 220 chilometri l’ora.
 
Per questo la galleria di base, che renderà operativo il corridoio 1 Palermo-Verona-Berlino, non è malvisto dagli abitanti di Trentino e Alto Adige anche se qualcuno ha avanzato delle perplessità.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.