• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Dhaulagiri: tentativo fallito per Babanov

DHAULAGIRI, Nepal — Bloccato dal maltempo. Il primo tentativo di Valery Babanov sull’inviolata Ovest del Dhaulagiri ha dovuto essere interrotto dopo due giorni di scalata a causa delle nevicate e delle forti raffiche di vento che soffiavano oltre i cinquemila metri.

"Il tempo è estremamente instabile – ha raccontato Babanov dal campo base -. Nel pomeriggio si annuvola sempre e nevica. Sopra i 7000 metri, i venti salgono a 90-100 chilometri orari. In queste condizioni è impossibile tentare una scalata in stile alpino lunga e difficile come quella che dobbiamo affrontare io e Nikolay Totmjanin noi sul crinale ovest della montagna".
 
Oltre al tentativo fallito di Babanov sulla via nuova, il Dhaulagiri, nei giorni scorsi, ha visto diversi problemi anche sulle vie normali. Il celebre alpinista polacco Artur Hajzer, che si trova lì per tentare la salita della montagna con tre compagni, si è sentito male a campo 2.
 
Il medico della spedizione, Robert Szymczak, che si trovava con lui, ha subito riconosciuto i sintomi dell’edema cerebrale e gli fatto un’iniezione, ma anche lui non stava molto bene. I due alpinisti sono tornati ad una quota più bassa solo grazie all’aiuto di alpinisti cechi, polacchi e spagnoli che si trovavano nelle tende a fianco: Radek Jarosz, nonostante la tempesta e la nebbia che imperversavano in quel momento, lo ha accompagnato fino a campo 1 insieme ad alcuni compagni. La mattina dopo entrambi sono rientrati al base e ora stanno bene.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *