• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Maltempo: frane nella bergamasca

SAN GIOVANNI BIANCO, Bergamo — Un enorme masso di pietra nel mezzo di una strada in Alta Val Brembana. E una frana di duemila metri cubi sulle montagne che circondano il Lago d’Endine. Questi gli effetti dei nubifragi che hanno colpito, nel weekend, la zona delle Prealpi bergamasche.

La frana si è staccata in Valcavallina, sul territorio del comune di Fonteno, poco dopo le due e mezza di sabato pomeriggio. Prima si è udito un forte rimbombo, poi dalla montagna sono crollati fango, pietre e detriti che hanno sfiorato alcune case abitate e altre in costruzione.
 
Lo smottamento, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe partito proprio dal cantiere a causa delle piogge che hanno gonfiato il terrapieno della seconda fila di villette a schiera in costruzione. Ora la zona è stata circoscritta per essere messa in sicurezza.
 
Ma i temporali hanno causato parecchi danni anche in Valbrembana. Ieri mattina, vicino a San Giovanni Bianco, un grosso masso si è staccato dalla parete a causa delle infiltrazioni d’acqua ed è piombato sull’ex strada statale che collega il paese a Camerata Cornello, dove passa anche una pista ciclabile.
 
Per fortuna, al momento del crollo, nessuno stava transitando sulla strada che ora è stata già messa in sicurezza.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *