• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Valsassina, trovato cadavere in un sacco

ESINO LARIO, Lecco — Macabro ritrovamento ai piedi della Grigna Settentrionale. Un sacco nero contenente un cadavere è stato ritrovato nei boschi vicino alla provinciale che collega Esino Lario a Parlasco. L’accaduto ha ricordato immediatamente il delitto delle due prostitute romene trovate morte nei boschi di Morterone, ma al momento gli inquirenti non azzardano alcuna ipotesi.

Il cadavere, contenuto in un sacco della spazzatura è stato trovato ieri sera da un agente di sicurezza in una zona piuttosto impervia, ma non lontano dalla strada provinciale. Secondo le prime indiscrezioni, apparterrebbe ad una giovane donna, ma la notizia non è stata ancora confermata dai carabinieri.
 
Al momento sono in corso rilievi nella zona del ritrovamento, che è stata transennata, e sono partite le indagini per risalire all’identità della vittima e alla causa della morte. Ma tutto è coperto dal massimo riserbo.
 
Le circostanze, però, hanno fatto subito pensare ai due cadaveri rinvenuti lo scorso agosto nei boschi di Morterone, un’altra località della Valsassina, che dista però parecchie decine di chilometri dal luogo di quest’ultimo ritrovamento. Allora, si scoprì che si trattava di due prostitute romene uccise a coltellate.
 
 
Foto courtesy Ansa.it
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *