• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Mondinelli al base: nessun sequestro

CAMPO BASE EVEREST, Nepal — "Siamo arrivati al campo base dell’Everest. Al momento la situazione è normale e non c’è stato nessun sequestro di attrezzatura". La notizia arriva dagli alpinisti di Share Everest, che questa mattina sono finalmente ai piedi della montagna più alta del mondo. Silvio "Gnaro" Mondinelli, Marco Confortola e Michele Enzio hanno raggiunto il base senza incontrare problemi relativi ai divieti imposti dal governo per la salita olimpica, e ora stanno allestendo le tende italiane.

Un sospiro di sollievo per il mancato sequestro dei materiali di comunicazione. Il montaggio veloce delle tende per la notte. E qualche breve scambio di informazioni con Agostino Da Polenza, capospedizione di Share Everest 2008, in partenza quest’oggi da Milano Malpensa per il Nepal.
 
Questa la mattinata di Mondinelli e compagni, che oggi finalmente, dopo quasi due settimane dalla partenza dall’Italia, hanno raggiunto il campo base nepalese dell’Everest. Un campo base che si temeva isolato e già blindato da una "cortina di ferro" per ogni tipo di comunicazione. E invece, inaspettatamente, la telefonata satellitare è arrivata senza problemi proprio da lì.
 
"Per ora la situazione è tranquilla – racconta Mondinelli -, non ci hanno fatto nessun controllo. Possiamo telefonare e abbiamo con noi tutta la nostra attrezzatura. L’unica cosa chiara è che non possiamo mettere le bandiere sopra le tende. Tra poco, comunque, andò a fare un giro nelle tende delle altre spedizioni per capire meglio come stanno le cose e come si evolveranno nei prossimi giorni".
 
Gli alpinisti hanno montato le prime tende e con domani dovrebbero concludere l’allestimento della base italiana di Share Everest, che sarà così pronta ad accogliere l’arrivo di Da Polenza e degli altri membri della spedizione.
 
"I nostri bidoni sono praticamente tutti al campo base – aggiunge Mondinelli -. Con Agostino arriverà il resto dell’attrezzatura scientifica. Nel frattempo noi procederemo all’acclimatamento e prepareremo la salita".
 
Mondinelli, Confortola ed Enzio sono arrivati al Campo Base dell’Everest dopo aver fatto tappa, ieri, al Laboratorio Piramide gestito dal Comitato EvK2Cnr. "Il laboratorio è bellissimo – racconta il Gnaro – e i ragazzi nepalesi che lo gestiscono sono molto bravi".
 
Durante il trekking di avvicinamento alla montagna, Mondinelli ha anche visitato la scuola che con l’Associazione Amici del Monte Rosa ha costruito a Namche. "La scuola ormai è operativa – racconta il "Gnaro" -, adesso abbiamo biblioteca, computer e 6 maestri. In autunno porteremo giù il parco giochi".
 
Domani, nuove notizie dal campo base dell’Everest. Non perdete l’appuntamento!
 
Sara Sottocornola
 
 
 
 
 
 
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *