• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Carona: 69enne muore in un precipizio

CARONA, Bergamo — Uno scivolone, un piede messo male ed è precipitato nel vuoto per oltre 40 metri. Così è morto un uomo di 69 anni in Alta Val Brembana, sulle montagne bergamasche, mentre stava ispezionando il percorso del trofeo Pallavicini di scialpinismo.

Si chiamava Giancarlo Agazzi, pensionato di 69 anni, ed era residente a Bergamo. Si trovava in Alta Val Brembana nei sentieri di montagna intorno a Carona, ed era impegnato con alcuni amici il percorso del trofeo Pallavicini di scialpinismo, che avrebbe dovuto svolgersi nei prossimi giorni.
  
La via era stata rovinata dal maltempo degli utlimi giorni, al punto che le autorità avevano consigliato agli organizzatorei di rinviare la gara o di modificarne il tracciato. E infatti proprio il manto scivoloso gli è stato fatale.
  
Un piede messo male, un banale scivolone, e Agazzi è rovinato a terra ruzzolando per una settantina di metri: quando il pendio si è interrotto l’uomo ha fatto un salto nel vuoto per oltre 40 metri. Infine si è fermato sulla riva di un torrente.
  
Il volo gli è stato fatale e quando sono arrivati i soccorsi, immediatamente chiamati, per lui non c’era più niente da fare. La salma è stata infatti recuperata dall’elicottero del 118 e del soccorso alpino. Agazzi, pensionato da alcuni anni, ex autista, era appassionato di montagna e di sci. Sulla tragedia sono in corso gli accertamenti da parte dei carabinieri di Zogno.
 
 
 
Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.