• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente

Svizzera, abbattuto l’orso JJ3

BERNA, Svizzera — Le proteste di animalisti e ambientalisti non sono bastate a salvarlo. L’orso JJ3 è stato abbattuto dalle autorità federali svizzere, che lo ritenevano troppo pericoloso per lasciarlo girovagare nel cantone dei Grigioni. Così, ieri, JJ3 ha fatto la stessa fine del fratellastro Bruno, ucciso in Baviera perchè considerato troppo pericoloso per l’uomo.

L’orso JJ3 si era spostato dal Trentino al cantone svizzero. Ma per l’Uffico federale dell’ambiente i suoi comportamenti erano troppo pericolosi.
 
Nell’autunno dell’anno scorso l’orso si era spinto fino ai centri abitati in cerca di cibo. Non aveva per niente paura dell’uomo e non esitava ad avvicinarsi alle case. Per cercare di cambiare il suo comportamento le autorità avevano intrapreso varie iniziative, tutte senza successo.
 
E così, nonostante la mobilitazione degli animalisti, l’orso JJ3, fratellastro di Bruno e figlio di mamma Jurka è stato ucciso. Fortunatamente è ancora vivo l’altro fratellastro di Bruno, l’orso MJ4, anche lui spostatosi dal Trentino al cantone svizzero dei Grigioni. Ma il suo comportamento sembrerebbe più discreto: preferisce trascorrere il tempo nei boschi della Val Monastero, lontano dall’uomo. Questa indole, forse, lo salverà.
 
Valentina Corti
 
Photocourtesy of www.repubblica.it
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.