• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Val Venosta, auto in burrone

NATURNO, Bolzano — Terribile disgrazia in Val Venosta. Un’intera famiglia di cinque persone è morta ieri sera in un incidente su una strada di montagna vicino al celeberrimo Castel Juval, il museo di Reinhold Messner. L’auto su cui viaggiavano le vittime, per cause ancora da stabilire, è precipitata in un burrone per 80 metri, ribaltandosi parecchie volte e accartocciandosi sul tornate sottostante. Si è salvata solo una ragazzina di 15 anni.

La tragedia è avvenuta ieri sera poco prima delle 19.30. L’auto, una monovolume a 6 posti, è uscita improvvisamente di strada sulla statale 38 della Venosta, a circa mille metri di quota, ed è precipitata nel burrone sottostante. Urti, rovesciamenti e un violentissimo impatto hanno fatto accartocciare l’auto tanto da renderne impossibile, sulle prime, l’identificazione della targa.

La centrale emergenza del 118, intervenuto insieme a carabinieri e vigili del fuoco dopo l’allarme lanciato da alcuni passanti, ha poi fatto sapere che a bordo dell’auto c’erano sei persone. Cinque sono morte nel violentissimo impatto contro le rocce. Solo una ragazzina si è miracolosamente salvata, ma è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Bolzano.

Secondo quanto riferito dai carabinieri, si trattava di un’intera famiglia di Ortisei, in Val Gardena, che stava rientrando da una gita domenicale a Castel Juval. Le vittime sono nonno, nonna, madre, padre e due figli: un maschio di circa 14 anni e una ragazza di 15, l’unica uscita viva dall’incidente.

Una persona che ha assistito al terribile incidente ha raccontato che l’auto ha sbandato tanto improvvisamente da far pensare ad un malore del conducente o ad un fatale errore di guida. I carabinieri stanno comunque indagando per risalire alla causa dello schianto.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.