• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Nubifragi: frana travolge automobilista

BERGAMO — Un automobilista travolto da una frana. Torrenti straripati. Linee ferroviarie chiuse. I nubifragi che si sono abbattuti nelle ultime 24 ore sul Nord Italia hanno provocato frane e allagamenti che stanno mettendo in ginocchio le valli e le montagne della Lombardia e dell’Alto Adige.

Stava guidando la sua auto sulla statale 42 del Tonale e della Mendola, all’altezza di Pontragno, vicino a Lovere, quando un grosso masso gli è piombato sul parabrezza. Questo il terribile incidente accaduto ieri sera a un trentenne bresciano. Il ragazzo, rimasto incastrato tra le lamiere, per fortuna è sopravvissuto alla frana e ora si trova ricoverato a Bergamo: non sembra essere in pericolo di vita.
 
Questo il peggiore degli incidenti causati dall’ondata di maltempo che ha colpito le Alpi e il Nord Italia nelle ultime 24 ore. I disagi più gravi si registrano proprio nella Bassa Valcamonica, nella zona del Lago d’Iseo.
 
Qui, è stata persino interrotta la circolazione dei treni sulla linea ferroviaria Brescia-Iseo-Edolo, a causa dello straripamento di un torrente che nella notte ha allagato i binari tra Marone e Pisogne.
 
Ieri sera alcune frane e l’allagamento delle gallerie hanno costretto le autorità a chiudere al traffico la strada 510 Sebina, tra Pisogne e Artogne. Tutto il traffico verso la Valcamonica ha dovuto così essere deviato sulla strada della Valcavallina, lungo il lago d’Endine, dove peraltro la situazione non è migliore.
 
A Fonteno, sul Lago d’Endine, la strada è stata infatti invasa dal fango e un blackout ha lasciato al buio il paese per parecchio tempo.
 
Ma la pioggia delle ultime ore ha creato grossi problemi in molte zone della Lombardia. In Valtellina, nel bresciano e nella bergamasca si registrano smottamenti e allagamenti che rendono difficoltosa la circolazione su diverse strade.
 
Non migliore la situazione in Alto Adige, dove la statale del Brennero ha dovuto essere chiusa a nord di Bolzano a causa della caduta di grossi massi resi instabili dalla pioggia. A Bronzolo sono traboccate le vasche di un impianto di depurazione idrica mentre nel centro del capoluogo altoatesino un albero si è abbattuto su un’auto parcheggiata, per fortuna vuota al momento dell’incidente.
 
Pioggia e nebbia hanno creato difficoltà anche in Emilia, Veneto e Toscana.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *