• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Sci

Adamello Ski Raid, vince Martin Riz

PONTE DI LEGNO, Brescia — Il gelo e la bufera non hanno fermato gli atleti nè le centinaia e centinaia di appassionati che sono saliti sui ghiacciai dell’Adamello per seguire la seconda edizione dell’Adamello Ski Raid. La gara è stata vinta dal trio Martin Riz, Dennis Trento e Alain Seletto. Fra le donne, hanno dominato come da previsioni Roberta Pedranzini, Francesca Martinelli e Gloriana Pellissier.

Quattro ore, 51 minuti e 39 secondi. Questo il tempo con cui Riz, Trento e Seletto hanno trionfato domenica sulle nevi dell’Adamello, dove i team in gara erano ben 126. "Abbiamo capito che potevamo vincere quando siamo giunti a tre quarti di gara – ha spiegato Martin Riz – nell’ultima discesa eravamo a due minuti dalla squadra di testa e lì abbiamo realizzato che potevamo farcela".
 
Complici, nella vittoria di Riz e compagni, anche una caduta di Murada e un problema allo sci di Lunger, che hanno ritardato i due team avversari che hanno dato del gran filo da torcere ai vincitori.
 
Il primo a tagliare il traguardo è stato in realtà Lorenzo Holznecht, che però aveva distanziato troppo i compagni: Ivan Murada e Graziano Boscacci sono arrivati qualche minuto dopo Riz e compagni e il terzetto valtellinese si è quindi aggiudicato solo il secondo posto. Terzi Guido Giacomelli, Hansjoerg Lunger e Jean Pellissier, che sono rimasti in testa fino a Cresta Croce ma hanno poi completato il percorso in poco più di 5 ore.
 
"Sono un po’ deluso perché è stata una gara lunga e dura- ha commentato Hotznecht – ed è un vero peccato perdere all’ultimo minuto, però sono cose che possono succedere e siamo contenti lo stesso. Nonostante le brutte condizioni meteo il livello di rischio era molto basso perché l’organizzazione era impeccabile".
 
Il percorso di gara è stato modificato, rispetto alle previsioni, a causa del maltempo. Nevicate e scarsa visibilità hanno indotto gli organizzatori a togliere il passaggio in vetta all’Adamello per motivi di sicurezza. "E’ un percorso lungo, molto tecnico e tutto da faticare – ha commentato Alain Seletto – e con il forte vento che c’era in quota abbiamo trovato più che giusta la decisione di evitare l’ascesa all’Adamello".
 
Il podio femminile vede in cima il trio Pedranzini Martinelli Pellissier, che ha vinto in 6 ore, 21 minuti e 16 secondi con oltre un’ora di anticipo rispetto alle aversareie. Seconde infatti sono Annamarie Gross, Tamara Lunger e Maddalena Weger, con 7 ore e 44 minuti; terze Orietta Calliari, Laura Besseghini e Raffaella Rossi con 8 ore e 27 minuti.
 
"E’ stata una grande gara – ha detto la Pellissier – non ce ne sono molte di questo livello. Il tempo era brutto, la fatica tanta, e per questo la soddisfazione è ancora maggiore".
 
Ben 600 persone sono salite a cima Presena, nonostante il brutto tempo, per assistere al passaggio degli atleti approfittando dell’apertura gratuita degli impianti. "Siamo sempre più convinti che lo sci alpinismo nel comprensorio possa avere un grande futuro – ha commentato Francesco Bosco, direttore di Adamello Ski – lo dimostra anche il grande successo ottenuto dalla promozione skipass sci alpinismo che abbiamo lanciato questo inverno".            
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *