• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Allarme rapimento, ma è solo gelosia

TRENTO — Per qualche ora si è temuto il peggio. Con le volanti dei Carabinieri mobilitate, gli elicotteri per aria e gli agenti per strada ai posti di blocco. Poi tutto si è chiarito e quello che sembrava un rapimento in piena regola si è rivelato un falso allarme.

inserisci il corpo della newsA far scattare l’allerta era stata la segnalazione fatta ai carabinieri di Cavalese. "Correte, ho visto una ragazza caricata a forza su un’auto", ha detto spaventata al telefono una donna.
 
Subito i militari dell’Arma hanno fatto scattare il dispositivo anti-sequestro, che prevede posti di blocco e perquisizioni a tappeto nella zona. L’auto del presunto rapitore è stata presto individuata. Ed è arrivata la spiegazione: è stato tutto un equivoco. Non si trattava di rapimento bensì di una semplice lite fra fidanzati (forse un po’ troppo accesa).
 
Lieto fine dunque. E, mettiamola così, dimostrazione che il piano anti-sequestro funziona davvero.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *