• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Patente ritirata, va dai vigili a cavallo

MORI, Trento — Le avevano ritirato la patente perchè non aveva convertito il suo permesso di guida tedesco nella licenza italiana. Così la donna ha pensato bene di andare a chiedere spiegazioni ai vigili con un mezzo "alternativo", un cavallo avelignese.

Ha sfilato per le vie della cittadina di Mori, in provincia di Trento, in groppa al suo superbo destriero di razza avelignese. Quindi si è diretta al comando dei vigili locali sotto la meraviglia e lo stupore di tutti i concittadini.
      
A tenere le redini del cavallo c’era una donna di cittadinanza tedesca, Petra Schmitt. Alla signora infatti, nei giorni scorsi era stato ritirato il permesso di guida per non averlo convertito nella patente italiana.
 
Dopo aver effettuato la visita medica necessaria ad ottenere il certificato, ha poi deciso di andare alla polizia municipale per chiedere ulteriori informazioni, solo che non potendo usare la macchina, ha deciso di utilizzare un mezzo, ecologico, tradizionale e alternativo: il suo splendido cavallo.
 
 
 
 
Valentina d’Angella
 
 
 
  Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *