• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Manaslu, Simone Moro e Tamara Lunger già a campo 1

Manaslu-15-febbraio-photo-simonemoro.com_-300x225.jpg

KATHMANDU, Nepal — “Siamo a Campo 1 a 5700 metri e stiamo bene. E’ stata una bella faticata, ci abbiamo messo 4 ore e mezzo, meno del previsto. Abbiamo scavato una buca per proteggere la nostra tendina, ora stiamo sciogliendo dell’acqua per bere e mangeremo il riso alle verdure che ci ha preparato Kusang”. Questo il messaggio di Simone Moro e Tamara Lunger dalle pendici del Manaslu, gigante himalayano di 8.163 metri che i due alpinisti italiani vogliono scalare in invernale.

Moro e la Lunger sono partiti dall’Italia verso il Nepal il 15 febbraio e hanno raggiunto il campo base in elicottero due giorni dopo: il 17 febbraio hanno installato le loro tende a 4750 metri. La salita è già entrata nel vivo.

“Ieri siamo arrivati a 5220 metri dovendo battere traccia in una neve inconstistente e maledettamente alta – ha scritto Simone Moro sul suo sito -.  Siamo spesso tornati sui nostri passi e cambiato la linea di salita a causa del pericolo valanghe e dal tipico Woom! il suono di assestamento della neve che non  significa mai nulla di buono. Alla fine però abbiamo trovato una via di salita sicura. Ieri i nostri zaini pesavano parecchio, per entrambi erano 25 kg”.

I due alpinisti vogliono dormire in quota e cercare la via verso Campo 2. Mercoledì rientreranno al campo base.

L’obiettivo finale della spedizione non è solo l’invernale, ma anche il concatenamento delle due vette del massiccio del Manaslu: la vetta principale di 8.163 metri e il Pinnacolo Est di 7.992 metri di quota.

 

 

 

Links: http://www.simonemoro.com/?q=content%2Fmanaslu-2015 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *