• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Simone Moro e Tamara Lunger al Manaslu, aggiornamenti dal campo base

Tamara-Lunger-e-Simone-Moro-al-campo-base-del-Manaslu-photo-simonemoro.gazzetta.it_-300x225.jpg

KATHMANDU, Nepal — “Neve, neve e ancora neve. Pazzesca la quantità che è scesa”. Parla così Simone Moro arrivato il 17 febbraio al campo base del Manaslu insieme a Tamara Lunger. I due sono atterrati a Kathmandu il 16, e con l’elicottero hanno velocemente raggiunto la base dell’ottomila himalayano, dove ieri, nonostante la forte nevicata, li hanno raggiunti il cuoco e l’aiuto cuoco.

Ci sono almeno 2 metri e mezzo di neve al suolo al Manaslu, secondo quanto racconta lo stesso Simone Moro in uno dei video che ha realizzato e già inviato dal Manaslu. Oggi il tempo è migliorato e stando agli ultimi aggiornamenti finalmente splende il sole, pertanto probabilmente il piccolo team potrà proseguire le operazioni di allestimento del campo base.

“Appena il meteo lo consentirà – scriveva infatti ieri sul suo blog sul sito della Gazzetta dello sport -, dovremo far volare nuovamente l’elicottero per viaggi “shuttles”, in modo da avere qui finalmente tutto il necessario alla nostra spedizione. In ogni caso, non c’è fretta, perché, con tutta questa neve in parete, dovremo avere molta pazienza prima di muoverci…”.

Ricordiamo che l’obiettivo di Moro e della Lunger è la salita in inverno della via normale del Manaslu (alto 8163 metri) e poi il raggiungimento della cima dal Pinnacolo Est, di 7992 metri.

 

Info simonemoro.gazzetta.it

 

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.