• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Nanga Parbat: Nardi, Txikon e Sapdara a 6700 metri

Notte-al-Nanga-Parbat-photo-Alex-Txikon-facebook-300x200.jpg

ISLAMABAD, Pakistan – Sono arrivati a 6700 metri ieri Alex Txikon, Ali Sapdara e Daniele Nardi, quest’ultimo unitosi al basco e al pakistano sulla via normale del Nanga Parbat, dopo aver abbandonato l’idea di scalare da solo lo sperone Mummery. I tre alpinisti hanno trascorso una notte al loro campo 3, per completare l’acclimatamento.

Insieme al basco, al pakistano e all’italiano avevano iniziato la salita anche gli alpinisti iraniani. Reza Bahadorani, Iraj Maani e Mahmood Hashemi tuttavia, hanno deciso di tornare indietro al campo 1 senza arrivare al campo 2, raggiunto invece da Txikon, Sapdara e Nardi e posto a 6100 metri.

Poi il 12 febbraio i tre hanno continuato fino al terzo campo 6700 metri: è la prima volta che Nardi raggiunge questa quota quest’anno. Il suo tentativo sullo Sperone Mummery infatti, si è fermato a 6200 metri, dopo aver constatato l’impossibilità da parte sua di continuare da solo una salita che richiederebbe più persone, anche per il trasporto dei materiali. Dal momento che Roberto Delle Monache, l’unico compagno di spedizione rimasto al base del gruppo iniziale di cui facevano parte anche Elisabeth Revol e Tomasz Mackiewicz, non è in condizioni fisiche per affrontare la salita con lui, Nardi ha deciso di unirsi al team di Txikon e Sapdara e tentare dalla via normale, la Kinshofer.

 

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *