• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Primo Piano

Inverni sempre più corti: dal 2050 la neve durerà tre settimane in meno

Inverno.jpg

INNSBRUCK, Austria — La neve ha le settimane contate. Qualcuno aveva già iniziato a sospettarlo di fronte alle bizze di quest’ultimo inverno, ma ora dall’Austria arrivano previsioni scientifiche che confermano i timori degli appassionati: entro il 2050 gli inverni saranno notevolmente più corti. Il trend di riduzione delle nevicate è iniziato già nel 1980.

Lo studio, battezzato “Snowpat”, è stato condotto dal ricercatore Ulrich Strasser dell’università di Innsbruck, che ha analizzato i dati sul clima degli ultimi 120 anni. A quanto pare, dal 1980 ad oggi le nevicate a bassa quota si sono drasticamente ridotte, le temperature sono fredde solo occasionalmente, e non c’è speranza di un’inversione di rotta. Secondo i ricercatori, nei prossimi 35 anni gli inverni si accorceranno di 2-3 settimane: nevicherà più tardi e il caldo primaverile arriverà molto prima.

E forse, in Italia, sarà anche peggio. Secondo un recente sudio condotto da Stefano Caserini, docente di mitigazione dei cambiamenti climatici al Politecnico di Milano, il clima si è “scaldato” di più qui che nel resto del mondo. In Italia, il 2014 sarebbe stato più caldo di ben 1,45 gradi centigradi rispetto al trentennio 1971-2000, mentre il riscaldamento medio globale sarebbe stato “solo” di +0,46 gradi.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Che gli inverni durino sempre di meno, me ne accorgo già io che non ho ancora 30 anni…però vorrei anche ricordare che nel 2014 in Alpi Giulie si poteva sciare in Luglio a meno di 2000m….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.