• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota

Invernali, voci e smentite sulle destinazione di Simone Moro: domani l'annuncio

Vetta-Makalu-300x224.jpg

BERGAMO — Il Nepal. Il Cho Oyu. Oppure il Karakorum. Forse perfino il Nanga Parbat. Si rincorrono voci e smentite sulla destinazione della spedizione invernale che nelle prossime settimane vedrà protagonista l’alpinista bergamasco Simone Moro. La partenza è certa, ma la meta verrà svelata soltanto domani a mezzogiorno, durante una conferenza stampa alla Gazzetta dello Sport, per la presentazione di una nuova collana di dvd alpinistici, alla quale saranno presenti anche Reinhold
Messner ed Hervè Barmasse.

Moro, che sugli 8000 ha compiuto ben tre prime invernali eguagliando pochissimi altri alpinisti al mondo, aveva confermato la sua imminente partenza per una invernale ai nostri microfoni ancora prima di Natale. Ma non aveva voluto svelare nulla sulla meta, richiamando l’attenzione dell’opinione pubblica sulle altre spedizioni in partenza: quelle dirette al Nanga Parbat e quella del suo compagno di cordata Denis Urubko alla Nord del K2, che alla fine non ha potuto nemmeno partire a causa di un blocco dei permessi da parte della Cina.

Ora però è tempo di partire, l’inverno è già avanzato. E di svelare la meta, sulla quale le voci si rincorrono con un certo isterismo. Nei giorni scorsi dall’Alto Adige sono trapelate indiscrezioni sulla “imminente partenza per il Nanga Parbat di Simone Moro con Tamara Lunger”. La fonte è piuttosto attendibile, ma la notizia fa a pugni con una recente dichiarazione di Simone Moro ad un giornalista internazionale durante l’Ispo di Monaco: “Sto per partire, ma non sarà nè verso il K2 nè verso il Nanga Parbat”. Sembra più probabile, anche dato il periodo, che si tratti di una salita in Nepal. Qualcuno aveva parlato del Cho Oyu, versante nepalese, forse con Ueli Steck. Ma la voce risale a diverse settimane fa e sinora non ci sono state conferme. Voci di una partenza verso il Nepal, però, sono arrivate anche da altre fonti negli ultimi giorni. Sul web qualcuno ha azzardato anche la traversata Everest-Lhotse, un sogno che da sempre attira l’alpinista bergamasco anche se i tentativi sono stati finora fatti soltanto nella classica stagione premonsonica.

Domani il mistero sarà svelato. Simone Moro ha annunciato che parlerà della sua spedizione durante la conferenza stampa organizzata a Milano dalla Gazzetta dello Sport per presentare la collana di film e documentari in DVD “Le leggende dell’alpinismo. Storie di uomini e di montagne”. All’evento parteciperanno anche Reinhold Messner ed Hervè Barmasse.

Non ci resta che attendere. Mancano solo 24 ore.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *