• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Sci alpinismo

Boom di iscrizioni all'Adamello Ski Raid: solo 50 posti disponibili

2629-300x199.jpg

PONTE DI LEGNO, Brescia — Boom di iscrizioni all’Adamello Ski Raid, la competizione di sci alpinismo la cui quinta edizione è in calendario domenica 12 aprile come prova di Coppa del Mondo, tappa del circuito internazionale “La Grande Course” e finalissima della 23esima Coppa delle Dolomiti. Ad oltre due mesi dalla data di svolgimento è infatti già stata superata quota 250 coppie iscritte e rimangono disponibili solamente 50 pettorali, escludendo gli atleti delle varie nazionali le cui adesioni verranno ufficializzate dalle rispettive federazioni solamente a ridosso dell’evento.

“Per una questione di sicurezza degli atleti – spiega il presidente del Comitato Organizzatore Alessandro Mottinelli – non possiamo ammettere più di 350 coppie partenti. E’ un percorso lungo e impegnativo per i partecipanti, ma anche per il nostro staff che è dislocato sul tracciato e che deve essere in grado di vigilare sulla perfetta riuscita della manifestazione”.

Ultimi giorni dunque per perfezionare l’iscrizione all’Adamello Ski Raid 2015, che si disputerà come nelle ultime tre edizioni nella formula di gara a squadre di due componenti. Procedura che dovrà essere effettuata esclusivamente via internet, collegandosi al rinnovato sito www.adamelloskiraid.com e utilizzando il sistema on line de “La Grande Course”. Un importante valore aggiunto è il premio di partecipazione, ovvero una giacca Montura El Chalten Uomo, prodotto di alta qualità, realizzato in tessuto tecnico leggero e caldo, con colorazione personalizzata.

Per il Comitato Organizzatore e per lo staff dei settori agonistico, della sicurezza e tecnico, questi sono giorni di riunioni e pianificazioni e proprio nell’ultimo briefing sono stati decisi i termini di chiusura dei cancelli. Per la gara maschile lo start è previsto per le ore 5. 30, con chiusura alle ore 7.40 sul ghiacciaio Presena, quindi alle 10.15 alla Lobbia, alle 11.45 a Pian di Neve e alle 14.00 al Rifugio Garibaldi. Per quanto riguarda la sfida femminile lo start è previsto per le ore 6.10, con gli identici termini massimi di passaggio.

Un tracciato di gara che verrà definito nei prossimi giorni con gli ultimi dettagli e che dovrebbe superare i 40 km di sviluppo e un dislivello di oltre 4000 metri, anche perché la neve in quota quest’anno davvero non manca, grazie alle abbondanti precipitazioni autunnali. Le certezze riguardano l’innovativa partenza dedicata alle donne, che avrà come location Passo Paradiso e non Ponte di Legno, creando dunque un momento esclusivo per le rappresentanti del gentil sesso. Le altre novità riguardano il ritorno della discesa dal Passo degli Inglesi e il passaggio nei pressi del cannone, ovvero il simbolo della Grande Guerra che viene valorizzato anche dal fatto che siamo nelle stagioni che ricordano il centenario dal conflitto che sconvolse il mondo.

Per capire quali potrebbero essere le coppie favorite bisognerà ancora attendere le iscrizioni dei big e, soprattutto, verificare lo stato di forma dei vari campioni (impegnati in questi giorni nei campionati mondiali) ad aprile. Certo che basta sfogliare l’albo d’oro seppure giovane dell’Adamello Ski Raid, per avere la garanzia dell’assoluto livello tecnico di questo evento. Nell’ultima edizione disputata vinsero i francesi William Bon Mardion e Matheo Jacquemod, quindi la spagnola Varela Mireia Mirò con la transalpina Laetitia Roux, nella categoria femminile.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.