• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Estremo, Primo Piano

In equilibrio per 601 metri: nuovo record mondiale di slackline

070_20141114-Longline601_LeLimanda-300x188.jpg
Nathan Paulin, a sinistra, e Théo Sanson, a destra, durante la "camminata" da record (Photo courtesy of QuentinBischoff / Fabrice Wittner / Slack.fr)
Nathan Paulin, a sinistra, e Théo Sanson, a destra, durante la “camminata” da record (Photo courtesy of QuentinBischoff / Fabrice Wittner / Slack.fr)

TOUSSIEUX, Francia — Sono due giovani francesi, Théo Sanson, 27 anni, e Nathan Paulin, 20, ad aver effettuato nei giorni scorsi la slackline più lunga del mondo. Il nuovo record del mondo è di 601 metri, la lunghezza che i due atleti sono riusciti a percorrere in equilibrio su una fettuccia, in una sola direzione.

Il racconto del nuovo primato arriva dal blog di Nathan Paulin su Slack.fr. Lui, Théo Sanson e altri collaboratori si sono ritrovati mercoledì 12 novembre nel terreno messo loro a disposizione nel comune francese di Toussieux. La cittadina sorge nella Dombes, un altopiano che si estende a nordest di Lione. Nonostante il maltempo, il gruppo riesce ad individuare una linea di circa 500 metri e inizia l’installazione della fettuccia.

Il giorno successivo il primo ad affrontare la “passeggiata” è Paulin il quale, nonostante il vento, riesce a completare il tracciato. Sanson attende qualche istante dopo il completamento del compagno e poi parte, giungendo a destinazione al primo tentativo. I due giovani francesi sono riusciti ad eguagliare il record precedente, i 494 metri dello statunitense Jerry Miszewski.

Data l’ottima prova, il gruppo decide di preparare per il giorno dopo un nuovo tracciato di 601 metri. All’alba i due giovani scoprono che il vento è aumentato e che per il pomeriggio è attesa pioggia. Paulin parte nuovamente per primo e incontra diverse difficoltà, ma in 27 minuti completa la nuova slackline. Sanson parte, ma poco dopo inziano a cadere alcune gocce di pioggia. Il giovane non demorde e con estrema attenzione completa la “traversata” in 35 minuti.

Grande la gioia per il record mondiale, ma si tratta solo di un primo passo. “A bientôt pour le kilomètre”, A presto per il chilometro scrive Nathan Paulin a conclusione del suo racconto.

Il video del record su Montagna.tv

Photo e news courtesy of Slack.fr, Quentin Bischoff e Fabrice Wittner

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *