• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano

Lecco, due film d’alpinismo per la Serata Maglioni in Rosso dei Ragni

serataragni-216x300.jpg

serataragniLECCO — La Grigna con la sua vertiginosa parete Fasana e la Grignetta con le sue vie da salire in libera. Ecco i protagonisti dei due nuovi film realizzati dal Gruppo Ragni della Grignetta, che verranno proiettati per la prima volta, in full HD, durante la serata Maglioni in Rosso organizzata il 1 dicembre presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Lecco.

“Le nostre serate, da due anni a questa parte, hanno avuto una partecipazione incredibile, segno di un bellissimo rapporto fra il gruppo e la città – comunicano i Ragni -. Proprio per questo, dopo il film “la via del Det”, del 2012, abbiamo deciso di realizzare altri due film sul nostro territorio, uno ambientato sulla Grigna, l’altro sulla parete Fasana, con registi rispettivamente Riky Felderer e Pietro Bagnara”.

“L’inverno del vicino” è il titolo del film sulla parete Fasana, mentre “La Grigna dei Ragni” è il film sulle vie in libera in Grignetta.

La proiezione sarà il 1 dicembre, all’Auditorium della Camera di Commercio di Lecco, in via Tonale 28/30, ore 20,45.

Articolo precedenteArticolo successivo

5 Comments

  1. Che meraviglia. I Ragni da qualche tempo sono magici. Qualcuno mi sa dire se questi film verranno anche proiettati fuori Lombardia? Ho vissuto sotto quelle montagne per 15 anni e non ci sono film per rivedermele

  2. Fabio Palma è un grande e i Ragni sono grandissimi. Una serata così non ce la dimenticheremo mai. Tutto perfetto dall’inizio alla fine. Anche l’accoppiamento della mia Lenno nel video centrolario con quel mostro dantesco arrivato subito dopo e con le tempeste argentine. Sensazionali

  3. Concordo. Pare incredibile come riescano a fare video e film così di qualità e cosi numerosi. Non ci sono paragoni in Europa. Fanno grande alpinismo, grandi film, grandi serate. Sono entrato 30 minuti prima dell’inizio e ho trovato posto in ultima fila. Un legame con la città che non c’era neanche in passato. Fantasia e professionalità al comando. raggio di luce in questa italietta.

  4. 3 ore di viaggio ben spese. Peccato per i musicisti che stavolta non c’erano ma spettacolo puro. E’ la terza loro serata che vedo e sono allo stesso livello di Huber. E questa volta hanno dimostrato di fare una serata perfetta anche senza proporre grandi imprese come le altre volte. E anche la marchetta del video del lago ci stava dentro, anzi a dirla tutta faceva paura. Bella anche l’assenza di politici e questuanti. Con i cavalli di razza che si ritrova farebbe un figurone anche Mazzarri ma onore a Palma che li ha riportati dove non erano da 30 anni anzi secondo me così non sono mai stati. Avrà il suo da fare coi rosiconi che a Lecco non mancano

  5. Sì, ma questi bellissimi film dove li può vedere uno sfigato di Firenze? Tranne pochi titoli di Cinehollywood non si trova mai nulla neanche quelli dei filmfestival. Sarà pure stata una serata di 1000 persone ma poi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *