• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
L'approfondimento, Libri

L’anima del Gran Zebrù tra misteri e alpinisti

Copertina-libro-2-300x200.jpg

Copertina libro 2MILANO — Nessuno, fino ad ora, inspiegabilmente, aveva mai scritto un libro sul Gran Zebrù. Davide Chiesa ha raccolto la sfida ed è in libreria in questi giorni con un affascinante volume che celebra il 150° della prima ascensione, avvolta da un antico mistero: chi la effettuò? Nel 1854 ad opera di un audace solitario Bavarese oppure nel 1864 da parte degli Inglesi?

“Da sempre mi domandavo come mai una montagna così non avesse il suo libro – spiega Davide Chiesa – e da sempre mi avevano intrigato le vicende oscure e mai chiarite, i tanti misteri di questa bella, nota ed illustre montagna e le avventure del passato vissute su di essa. Come mai nessuno ne parlava? E poi il versante a nord, quello altoatesino… un’altra montagna. Due montagne in una, due storie, due culture, due diverse generazioni di alpinisti. Che fino ad ora, divise, non si erano mai parlate. Decisi di rimboccarmi le maniche e di scrivere il volume che avrei voluto leggere quando vidi, appena adolescente, per la prima volta il Gran Zebrù e ne sentii la sua anima… Un lavoro durato quasi un ventennio”.

Dal mistero irrisolto della prima salita alla più elevata battaglia della “Grande Guerra” che proprio qui si è svolta, dalla difficile parete ovest all’impresa di Kurt Diemberger sulla grande meringa, il libro di Chiesa offre una panoramica completa della storia di questa montagna fino ad arrivare all’alpinismo moderno di Eraldo Meraldi, i fratelli Riegler e altri ancora. Ma contiene anche una notevole raccolta fotografica e informazioni monografiche su vie e rifugi.

Davide Chiesa
Davide Chiesa

Formato nelle sezioni Cai, Chiesa è un “alpinista classico”, che nella sua attività è guidato dalla voglia di trasmettere le emozioni che dà l’alta montagna. Quarantenne uomo di pianura (vive in provincia di Piacenza, vicino ai monti dell’Oltrepò Pavese) è un alpinista capace di raccontare anche di cose “normali” rivolgendosi a tutti: ai giovani, a chi non conosce la montagna ma anche all’alpinista più esperto. Conferenziere e documentarista per passione, ha realizzato numerosi film-audiovisivi sull’alpinismo e collaborato con varie riviste di montagna.

L’autore presenterà personalmente il libro in un ciclo di serate di cui qui riportiamo il calendario.
– 15 novembre 2014, Varano Dè Melegari (Pr) – Pro Loco ore 21
– 20 novembre 2014, Cinisello Balsamo (Mi) – Cai ore 21
– 27 novembre 2014, Pavia – Cai ore 21
– 28 novembre 2014, Cavriago (Re) – Cai ore 21
– 05 dicembre 2014, Piacenza – Gaep ore 21
– 20 dicembre 2014, Bormio (So) – Biblioteca ore 17
– 20 dicembre 2014, S.Antonio Valfurva (So) – Centro visite Parco Stelvio ore 21

Gran Zebrù da ovest (Photo D. Chiesa)
Gran Zebrù da ovest (Photo D. Chiesa)

Chiesa nel 2009 ha pubblicato per le Edizioni Idea Montagna il suo primo libro “Montagne da Raccontare- storie di ghiaccio, di avventure, di uomini” (prefazione di Kurt Diemberger).
E’ stato un appassionato conoscitore del gruppo Ortles-Cevedale del quale ne ha salito tutte le cime, comprese quelle minori, aprendo anche alcuni nuovi itinerari su ghiaccio. Amante dell’alpinismo classico dei tempi dei pionieri, è stato su tutte le pareti del Gran Zebrù, lungo una decina di vie diverse, fra cui tre prime ascensioni e salite invernali. Ha partecipato inoltre ad alcune spedizioni
alpinistiche extraeuropee raggiungendo, tra le altre, la vetta di un ottomila nel 2011, il Manaslu, nell’Himalaya Nepalese: spedizione capitanata da Silvio “Gnaro” Mondinelli. Oggi ama definirsi più scrittore che alpinista, dedicandosi attualmente alla corsa trail e, quando riesce a “partire”, alle spedizioni alpinistiche extraeuropee.

“L’Anima del Gran Zebrù, tra Misteri ed Alpinisti – 150 anni di storia, racconti, itinerari della più bella montagna delle Alpi Orientali”, è il suo secondo libro. Pubblicato da Edizioni Idea Montagna (prefazioni di Umberto Martini, Don Josef Hurton e Florian Riegler), è in libreria al prezzo di 28 €. Il volume è in attesa di una edizione in lingua tedesca.

Altre info su www.comunicamontagna.it

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *