• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Escursionista precipita da sentiero Curò

BERGAMO — Un volo terribile. Cento metri in un dirupo senza riuscire ad aggrapparsi a nulla per fermare la corsa. E’ morto così ieri pomeriggio un giovane escursionista diretto al rifugio Curò, in Alta Valseriana.

Erano le 15.30 quando il ragazzo, un milanese di 23 anni, stava percorrendo insieme a un amico il sentiero che conduce al noto rifugio sopra Valbondione. Il tempo era bello, la temperatura piuttosto bassa.

All’improvviso, forse per una lastra di ghiaccio o comunque per il fondo ghiacciato, il giovane è scivolato perdendo l’equilibrio. Secondo i carabinieri che stanno analizzando la dinamica dell’incidente, è stata questione di pochi attimi e il 23enne si è trovato a precipitare giù per cento metri nel dirupo, davanti ali occhi attoniti del compagno impotente.

Questi ha dato subito l’allarme. Ma il pur tempestivo internvento dell’elicottereo del 118 non è servito. All’arrivo dei medici l’escursionista era già morto.

Il giovane milanese non era nuovo alle montagne, la sua grande passione, tanto che aveva una casa per le vacanze a Valbondione. La salma è stata composta nella camera mortuaria del cimitero del paese.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *