• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Senti freddo? La colpa è di una proteina

WASHINGTON, Stati Uniti — Brividi, pelle d’oca, voglia di coprirsi? La sensazione del freddo arriva al cervello attraverso una proteina, la TRPM8: partirebbe da lei infatti, la comunicazione ai neuroni. A rivelarlo è uno studio dell’università della California del Sud.

Finora si pensava che fossero semplici neuroni a trasmettere la sensazione del freddo, ma secondo gli scienziati statunitensi dell’università della California del Sud, la percezione si verificherebbe attraverso un altro agente: la proteina cerebrale TRPM8.
  
La scoperta dei ricercatori, guidati dal dottor David McKemy, è stata pubblicata gli scorsi giorni sulla rivista specializzata Journal of Neuroscience.
  
"I neuroni di per sé – dice lo studio – hanno diverse funzioni e possono facilitare la percezione di differenti sensazioni corporee piacevoli o meno, ciò che fa la differenza nel sentire il freddo è precisamente la presenza della proteina TRPM8".
  
Sarebbe infatti la proteina a comunicare a neuroni specializzati di "sentire il freddo". Gli scienziati americani sostengono che i nervi che produco la proteina TRPM8 rappresentano almeno il 75 per cento dei neuroni che hanno mostrato di attivarsi nel sentire il freddo. Per questo, con tutta probabilità, altre proteine ancora da scoprire sarebbero implicate nella percezione di dolori o piaceri specifici.
 
 
 
Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *