• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri

Canada, bimba soffocata dalla neve

QUEBEC CITY, Canada — Stava giocando fuori casa, quando un cumulo di neve le è crollato addosso, intrappolandola e soffocandola. E’ morta così una bimba canadese di sette anni, la terza vittima di un dicembre eccezionalmente nevoso in tutta la regione del Quebec.

La bambina, di cui non è stato diffuso il nome, sarebbe rimasta incastrata in uno strettissimo tunnel di neve che aveva scavato nei giorni precedenti per raggiungere una specie di "fortino" di ghiaccio dove era solita giocare.

Il tunnel avrebbe ceduto proprio mentre la bimba stava passando e la piccola, non riuscendo più a liberarsi, sarebbe soffocata in pochi minuti sotto l’enorme coltre di neve.

A trovarla sarebbe stato il padre, che dopo circa venti minuti è uscito per controllarla e ha visto i suoi piedini sbucare dal buco di neve. La bimba era priva di conoscenza: il papà ha chiamato subito i soccorsi e ha tentato di rianimarla, ma non c’è stato nulla da fare.

La bimba è la terza vittima di quella che è stata definita la peggior tempesta di neve del Quebec negli ultimi 63 anni. Prima di lei, sono morti un cinquantenne di Mississauga, travolto da uno spalaneve, e un 16enne, vittima di un incidente d’auto in Nova Scotia.

La neve caduta nelle ultime settimane nella zona ha creato gravissimi problemi in tutto il Quebec: strade inagibili, crolli, spalaneve bloccati, aeroporti chiusi e black out generalizzati.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *